Parmitano è il primo italiano comandante dell’Iss

Share

Accadrà nella seconda parte della sua seconda lunga missione prevista per il 2019.Lo annuncia l'Esa, l'Agenzia spaziale europea.

In un comunicato pubblicato sul sito dell'Esa, Parmitano ha parlato della sua emozione per il compito che andrà a ricoprire: "Sono onorato che abbiano scelto me per questo ruolo, e porterò avanti questo incarico con grande umiltà", ha esordito l'italiano. Un'emergenza terribile e non preventivabile, ma affrontata con assoluto sangue freddo.

Nel corso della sua missione "Volare" l'astronauta siciliano ha condotto due passeggiate spaziali e raccolto dati per molti esperimenti che sono ancora in corso oggi. Nella mia esperienza sono stato abbastanza fortunato da lavorare con leader che ho potuto osservare: "farò del mio meglio per seguire il loro esempio e la loro guida per raggiungere questi obiettivi". "Essere il comandante delle persone più preparate ed esperte sulla Terra e fuori dalla Terra può generare timore. Mi vedo come un facilitatore, il mio obiettivo sarà quello di mettere tutti nella condizione di mostrare al meglio le loro capacità". È la prima volta che un astronauta italiano sarà comandante della Stazione Spaziale e soltanto la terza per un astronauta ESA nei 18 anni di attività dell'avamposto in orbita. "In definitiva, però, sono responsabile per la sicurezza dell'equipaggio e della Stazione, e per il successo della missione in generale". Il secondo infatti è Alexander Gerst, già pronto ad assumere il comando nella seconda metà della missione Horizons che è in svolgimento nel 2018.

Attacco all'arma bianca in un treno a Flensburg, nord della Germania
Proprio la poliziotta, in questione aggredita, avrebbe usato l'arma di servizio per sparare l'assalitore che aveva un coltello . L'attacco si è verificato tra le 19 e le 19.30 mentre il treno era in viaggio, partito da Colonia e diretto a Amburgo.

La nuova missione di Parmitano, della quale ancora non si conoscono dettagli, riempie d'orgoglio anche l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), come sottolineato dal presidente Roberto Battiston, felicissimo del fatto che la missione cadrà in occasione del trentesimo anniversario dell'ente. In 10 anni al suo interno sono stati condotti oltre 200 esperimenti."Columbus" ospita il maggior numero di discipline possibili in un piccolo spazio, dall'astrobiologia alla scienza solare passando per la metallurgia e la psicologia.

Nato a Paternò il 27 settembre 1976, Parmitano è Tenente Colonnello dell'Aeronautica Italiana.

Lo farà tra Stati Uniti, Europa e Russia, nella Città delle Stelle, dove si trasferirà stabilmente dal maggio 2019. Sposato, 2 figlie, nel 2017 gli è stato dedicato l'asteroide 37627 Lucaparmitano.

Share