Pensioni, arriva la quattordicesima: a chi spetta e quanto vale

Share

Per i pensionati da lavoro autonomo si considerano tre anni di contributi in più rispetto ai dipendenti.

Secondo quanto spiegato, ai fini pensionistici e dello sconto di cinque mesi sull'età di uscita è possibile presentare contestualmente domanda di pensione e autocertificazione dell'occupazione in cui si era impiegati direttamente all'Inps. Nel caso in cui si fosse impossibilitati a presentare l'appena descritta certificazione da parte del datore di lavoro, il lavoratore stesso potrà procedere alla compilazione di un'autocertificazione. E se c'è un'ipotesi che sta adesso facendo discutere è quella dell'introduzione di quota 100. Riguardo l'importo va detto subito che sarà importante ricordare come si effettua il calcolo dell'assegno previdenziale per le pensioni che rientrano nel sistema contributivo.

Riforma pensioni 2018, tra i dossier più caldi sul tavolo del governo Movimento 5 Stelle-Lega c'è sicuramente quello legato all'abolizione della Legge Fornero.

Le regole per accedere a quota 100 per andare in pensione sono tutte, ancora, da scrivere. Non è infatti mai chiaro se le modifiche porteranno vantaggi per tutti.

Samsung Galaxy X: potrebbe costare di più dell'iPhone X
In precedenza, si diceva che il nuovo modello Galaxy Note includesse una batteria da 'soli' 3850 mAh. Dovrebbe arrivare sul mercato durante il prossimo anno: ecco le ultime 14 giugno 2018 - agg.

Arriva la quattordicesima (anche) per i pensionati.

La quattordicesima per i pensionatiINPSè una somma aggiuntiva corrisposta ai titolari di pensioni minime o sotto la soglia di reddito prefissata.

Dal punto di vista numerico è facile capire che la pensione anticipata quota 100 sembra più vantaggiosa della pensione anticipata ordinaria. Quindi, per ricevere la quattordicesima il reddito annuo non deve essere superiore a 13.192 euro e in tal caso l'importo sarà pari a 336 euro per i lavoratori autonomi (con almeno 18 anni di contributi) e privati (con 15 anni di contributi).

Il servizio svolto dai finanzieri del I Gruppo Genova si incardina in una più ampia attività tesa al contrasto delle truffe perpetrate ai danni dell'I.N.P.S. e degli altri enti di previdenza, che negli ultimi anni hanno avuto un deciso incremento. E il tutto senza considerare che dal prossimo anno saranno necessari per la pensione ordinaria 42 anni e 3 mesi di contributi per le donne e 43 anni e 3 mesi per gli uomini in virtù del costante aumento delle aspettative di vita.

Share