Pensioni, Legge Fornero addio: ora cambia tutto

Share

Da rivedere anche la legge Fornero ma anche investimenti per le auto elettriche. Tra i punti principali del contratto: superamento della legge Fornero, con un piano che prevede Quota 100 e Opzione donna, interventi radicali sul sistema fiscale con l'introduzione della flat tax, provvedimenti tanto attesi soprattutto al Sud dove la disoccupazione giovanile è alle stelle come il reddito di cittadinanza.

Un'altra misura che Lega e 5 stelle si propongono è quella di prorogare la misura sperimentale "opzione donna " che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 anni di contributi di andare in quiescenza subito, optando in toto per il regime contributivo. Unificare tutto ciò per la quota 100 da 64 anni sarebbe molto penalizzante. Quest'ultima è la somma dell'età anagrafica, generalmente si parla di 64 anni, e quella contributiva, vale a dire 36 anni di contributi. Per le donne, ancora peggio, per loro, spiega, vi è oggi un ulteriore scontro contributivo per ogni figlio, con un massimo di 2 anni, e dunque i contributi necessari sono 28, quota 91. "Meglio subito essere chiari".

La "quota " 41, che affianca il meccanismo della quota 100 offre la possibilità di andare in pensione dopo se il lavoratore ha provveduto a versare 41 anni di contributi. Possono poi essere previsti dei paletti riguardo all'età minima di uscita e a un minimo di anni di contribuzione. Infatti, la possibilità di andare in pensione con la quota 100 potrebbe essere condizionata da penalizzazioni che riguardano il calcolo del trattamento pensionistico, a aprtire da calcolo delle retribuzioni. Ci sono poi i fondi esuberi o di solidarietà su cui focalizzare l'attenzione. "I costi sono sostenibili", ha assicurato l'economista.

La Prova del Cuoco, l’addio in lacrime della Clerici: "La vita corre…"
E' stata una settimana difficile per Antonella Clerici , che giorno dopo giorno si avvicinava a un addio doloroso. La scomparsa di Fabrizio Frizzi mi ha fatto pensare e mi ha fatto capire che bisogna salire sul treno della vita.

Governo Conte, PENSIONI NOVITA' APE SOCIALE ADDIO. Peraltro già a partire dal 1° gennaio 2019 la misura quasi neonata saluterà per sempre il mondo delle pensioni sempre in mutamento.

Favorevole si dice invece Damiano alle proposte relative a quota 41 e proroga dell'opzione donne.

In questo modo le risorse usate per l'anticipo pensionistico saranno utilizzate per superare la Fornero e finanziare le altre risorse. Tuttavia, e lo ha precisato anche Brambilla, la decisione finale spetterà sempre al neoministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio.

Share