Salvini: nave ong vada in Olanda

Share

La Lifeline è intervenuta in acque Sar (Ricerca e soccorso) libiche. Bene, questo carico di esseri umani ve lo portate in Olanda, fate il giro un po' largo. "È notizia di queste ore - scrive su Facebook - che la nave Ong Lifeline sta agendo in acque libiche fuori da ogni regola, fuori dal diritto internazionale. Queste ong straniere non toccheranno più suolo italiano, oltretutto contravvenendo alle richieste delle guardie costiere italiana e libica". "Ci aspettiamo - dicono dalla ong - comportamento professionale e che le forze libiche rispettino la legge internazionale". E Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha chiesto di verificare alla Guardia costiera italiana il perché di questa discrepanza. In secondo luogo, ha detto ancora, "sequestreremo la nave e la porteremo nei porti italiani, dove si dovrà fermare mentre l'indagine di bandiera è in corso", Infine, ha concluso Toninelli, "faremo la stessa cosa per Seefuchs". "Perchè sono buoni? Lasciatemi il dubbio che lo fanno per interesse, perchè se fossero buoni, con le motovedette libiche lì nei pressi, non sarebbero intervenuti".

"Abbiamo scritto chiedendo l'intervento delle autorità tunisine". Atteggiamento cattivista o egoista? "Vogliamo stroncare la mafia dell'immigrazione clandestina che arricchisce pochi delinquenti causando migliaia di vittime". Ma battono bandiera olandese, diversa dalla propria nazionalità.

Sara Affi Fella e Luigi Mastroianni choc: lite in pubblico
Valentina si stava distruggendo, poi ha deciso di riprendersi la sua vita: "Non ci si arriva". Parole ricche di emotività quelle di Luigi che hanno, in parte, tranquillizzato i suoi fan .

Nel suo post il ministro Toninelli afferma che la Lifeline "non sta collaborando con la guardia costiera Libica che, dalle prime informazioni acquisite, stava intervenendo per salvare i migranti e riportarli su suolo libico. Operazione di sua stretta competenza, trattandosi di eventi accaduti in mare libico". "Non abbiamo nulla contro le ONG - spiega il ministro - ma siamo e continuiamo ad essere per il rispetto della legalità. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi, ma di certo vi anticipo che il diritto del mare non permette la navigazione a navi non regolari", conclude il ministro. "Soprattutto quando si parla di vite umane". "La loro presenza", ha aggiunto, "sta incentivando la partenza dei barconi della morte" Rispondendo a una richiesta del governo italiano, ha proseguito il ministro, l'Olanda "ha dichiarato" che la nave Ong "batte illegittimamente, illegalmente bandiera olandese".

Share