Salvini su Regeni: "Per l'Italia fondamentali i rapporti con l'Egitto"

Share

"Salvini ha relegato a questione di famiglia un caso internazionale su cui - ha continuato la deputata - si sono mobilitate le diplomazie e gli organi investigativi, su cui si sono espressi anche autorevoli membri della maggioranza che sostiene il Governo". No, signor ministro, la richiesta di verità e giustizia per Giulio Regeni non è un problema della famiglia, è un problema del nostro Paese. Le dichiarazioni rilasciate dal vicepremier e ministro dell'Interno a Otto e Mezzo hanno scatenato le polemiche.

Un consiglio comunale dedicato all'attività di Amnesty International, con una conclusione dedicata al caso di Giulio Regeni, il giovane ricercatore ucciso in Egitto in circostanze non ancora chiarite, a cui sarà dedicato uno striscione che verrà collocato all'ingresso di Palazzo Santini. Salvini è stato contestato perchè "avrebbe liquidato l'assassino di Giulio Regeni come una questione della famiglia".

La posizione del ministro degli Interni è tra l'altro in controtendenza con quanto detto e fatto nelle scorse settimane dal presidente della Camera, Roberto Fico, che ha incontrato i genitori di Giulio e l'ambasciatore italiano al Cairo, Gianpaolo Cantini, chiedendogli il massimo sforzo in un momento cruciale per l'indagine: i magistrati romani hanno messo sul tavolo dei colleghi egiziani elementi cruciali per poter circoscrivere le responsabilità di nove agenti della National security.

Meghan Markle, il regalo prezioso della Regina per la prima uscita ufficiale
Al di là della differenza di stile tuttavia, sembra che Meghan e la Regina si siano divertite moltissimo e le foto lo dimostrano. Meghan , completamente da sola con la Regina per un paio di giorni pare se la sia cavata egregiamente nel Cheshire .

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha improntato la sua campagna elettorale e ora la sua politica di governo sullo slogan "prima gli italiani"; prima i loro diritti, le loro necessità, le loro richieste di giustizia. "Se lo ricordi Salvini, soprattutto quando dice #primagliitaliani". Offendono Regeni e la sua famiglia, la comunità di Fiumicello, il Friuli Venezia Giulia e il Paese.

"Prima gli italiani" evidentemente è uno slogan che non vale per gli italiani ammazzati all'estero nei paesi amici.

Share