Scandalo M5S, 'daspo' di tre mesi per il segretario del Pd romano

Share

"Alle elezioni comunali, dove questi temi di rilievo nazionale hanno minor peso, l'appartenenza associativa al mondo organizzativo legato al centrosinistra, torna a esercitare una maggior influenza sul voto e porta questi elettori a rivotare per il centrosinistra". "Portare Il Partito Democratico al ballottaggio, con la Lega come Forza portante della coalizione alternativa al sistema di potere che da decenni ha gestito Campi senza una reale e democratica alternanza, è il più grande segnale del fatto che c'è un inarrestabile voglia di rinnovamento". A seguire Guido Ghidini per il Movimento 5 stelle al 5,45%. "Non saranno certo i "bavagli di De Vito" a fermare l'azione del nuovo PD di Roma.Voi potrete espellerci tutti, ma i romani hanno già cominciato ad espellere voi". Rispetto al 2013 abbiamo la possibilità di triplicare i nostri sindaci e questo è il nostro obbiettivo per i ballottaggi del prossimo 24 giugno. Il centrosinistra si conferma a Brescia e vince a Trapani, ed è avanti ad Ancona, Siena e Avellino. I candidati presidenti del M5S fuori alla Garbatella e al Nomentano. Se la dovrà vedere con candidato del centrodestra Francesco Persiani, appoggiato da Fratelli d'Italia, Lista civica Persiani sindaco, Lega, Il popolo della famiglia, FI.

Nelle prime elezioni dell'era del governo gialloverde è la componente verde a farsi più forte, prendendo tutto il Nord Est, ma andando altrove spesso al ballottaggio. E Renzi ne ha subito profittato per far pesare ai suoi: "Ecco la dimostrazione lampante di cosa potrebbe fare il Pd, se non passasse la settimana a litigare".

Canada, G7: l'arrivo del premier Conte in Quebec
La questione commerciale, base pratica delle spaccature (anche se è in generale l'approccio al mondo a dividere Regno Unito, Germania , Francia, Canada , Giappone, e un po' Italia, da Trump ) è complicata.

Vince Emiliano DelBono del centrosinistra. Entrambi erano tornati al voto ieri dopo la caduta delle precedenti amministrazioni a maggioranza 5 Stelle. In Toscana si profila un minimo vantaggio dei dem ma il ballottaggio è pieno di incognite. L'esponente del centrosinistra Otello Dalla Rosa si ferma al 45,9%. Solo quarto, invece, il candidato sindaco di M5S, Massimo Fresc con il 13,54% dei voti. Giovanni Manildo del centrosinistra è al 38%.

L'ex ministro Claudio Scajola, che della città è già stato sindaco, è al 35,33%. Luca Lanteri, anche lui sostenuto dal centrodestra che governa la Regione Liguria, ha il 28,80%. M5s che conquista Pantelleria e andrà al ballottaggio, ma con il centrodestra, a Terni dove viene escluso il Pd che aveva guidato la città negli ultimi anni. Primo: rimanendo ai comuni capoluoghi, il centrodestra accede al ballottaggio in 15 città su 16, il centrosinistra in 10, il Movimento 5 Stelle solo in 3. In Campania, ad Avellino, il centrosinistra sarebbe in vantaggio e M5S anche qui in calo. A Siena sarà ballottaggio tra il sindaco uscente Bruno Valentini, appoggiato da Pd e Lista civica In campo, e Luigi De Mossi (Lega, FI, FdI, lista civica Voltiamo pagina). Dovrebbero andare al ballottaggio. Il 24 giugno se la vedrà con Manuela Sangiorgi del Movimento 5 Stelle, che ha preso il 29,2%.

Share