Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Share

Neanche le parole della moglie Melania sono servite a smuoverlo: Donald Trump, ideatore di una crudele campagna contro i migranti che cercano di entrare illegalmente nel paese passando dal Messico, non si è fatto intenerire sul tema. Venerdì scorso, ha ricordato Trump in una nota, "avevo annunciato piani per tariffe del valore di 50 miliardi sulle importazioni dalla Cina", tariffe che "sono state imposte per incoraggiare a cambiare le pratiche scorrette" perseguite da Pechino su tecnologia e innovazione.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è piegato alla rabbia e alle pressioni interne ed esterne al suo paese, firmando un ordine esecutivo che promette di tenere insieme le famiglie, detenendo i bambini con i genitori invece di separarli. Hanno chiuso in calo, anche se a distanza dai minimi di seduta, anche gli indici USA Dow Jones e SP500. Sarebbe una decisione dirompente che, se si dovesse sviluppare, farà sì che la Space Force diventi una Forza Armata totalmente svincolata dall'USAF (United States Air Force), che attualmente si occupa di tutte le questioni inerenti lo spazio e che coadiuva, laddove necessario, la NASA.

Il "cuore" che Melania Trump invocava, alla fine è prevalso.

Salvini: nave ong vada in Olanda
La Lifeline è intervenuta in acque Sar (Ricerca e soccorso) libiche. Ma battono bandiera olandese, diversa dalla propria nazionalità.

La verità è che la separazione dei bambini (oltre 2.000, di cui oltre 100 sotto i 4 anni) è frutto della politica di tolleranza zero dell'amministrazione Trump e che al Congresso non c'è alcuna proposta di legge bipartisan. Presumibilmente, nonostante l'idea provenga ora direttamente dal presidente Trump, la posizione di Mattis sarà rimasta la stessa di un anno fa e senza l'appoggio e l'avallo del Segretario alla Difesa è complicatissimo assistere alla nascita della Space Force.

Resta il fatto che finora gli Stati Uniti sono riusciti ad ottenere e a mantenere il primato in campo spaziale, soprattutto in campo militare.

Ma questa volta non sono state le strampalate uscite del governo Salvini featuring Conte a condizionarli. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti. "Quello che ci manca e' il direttore". "Pensare che uno Stato possa cercare di dissuadere i genitori infliggendo tali abusi sui bambini è inammissibile", ha detto al-Hussein aprendo una sessione del Consiglio per i diritti umani.

Share