Vertice Usa-Corea del Nord, storica stretta di mano Trump-Kim

Share

Poi, il siparietto. Il tycoon ha mostrato al leader 'the beast', la macchina presidenziale del presidente americano. Kim ha dunque riaffermato il suo irremovibile impegno alla completa denuclearizzazione della penisola coreana. Per ora è certo che tutto il mondo ha visto la stretta di mano fra Trump e Kim, tranne la Corea del Nord. Trump gli ha risposto: "E' vero".

Dopo essersi mostrati in pubblico, i due si sono seduti allo stesso tavolo per un meeting one-to-one. Poi il faccia a faccia, durato circa 45 minuti, la riunione allargata e il pranzo. Nel testo si menziona l'avvio di "nuove relazioni" tra i due Paesi.

Gli Stati Uniti e la Corea del Nord uniranno gli sforzi per costruire un regime di pace duraturo e stabile nella penisola coreana. Davvero mai un presidente americano era arrivato a parlare con un Kim, ma Clinton come Obama avevano tentato la via diplomatica abbandonata perché alla fine dalla Corea del Nord erano sempre arrivati segnali di militarizzazione e ritorno al nucleare.

Gli Stati Uniti e la Corea del Nord si impegnano alla restituzione dei prigionieri, incluso il rimpatrio immediato di quelli già identificati. Secondo l'editorialista del New York Times, David Leonhardt, l'esito della politica commerciale di Trump sta, volente o nolente, disgregando l'alleanza atlantica che ha caratterizzato tutta la storia del secondo dopoguerra. "Avremo una incredibile relazione, non ho dubbi", ha aggiunto il presidente americano.

Al termine del vertice, Trump ha tenuto una conferenza stampa.

"Siamo pronti a iniziare una nuova storia, gli avversari possono diventare amici", ha detto il presidente americano. Ha detto di sentirsi "veramente bene", avendo Kim seduto sulla poltrona alla sua sinistra. "Vorrei esprimere gratitudine al presidente Trump per aver fatto accadere questo incontro". "Molte persone nel mondo penseranno che sia una forma di fantasy..."

Kingdom Hearts III ha una data di uscita
Il secondo capitolo di Kingdom Hearts uscì per PlayStation 2 nel lontano 2005. Kingdom Hearts III uscirà su PS4 e Xbox One il prossimo 29 gennaio.

A questo punto il processo pare avviato. "C'erano ostacoli ma li abbiamo superati per esserci", ha ribattuto il leader nordcoreano, che ha eluso la questione denuclearizzazione.

L'area dell'incontro, intorno all'hotel Capella, e più in esteso l'intera isola di Sentosa sono state messe completamente in sicurezza. Per Donald Trump infatti è stata riservata una camera nel Shangri-La, con un costo di oltre 12mila euro al giorno, mentre Kim Jong-un ha alloggiato al St. Regis, in una suite da 8mila euro a notte.

Al tavolo dei negoziati anche con l'Iran? Poi si è riscattata, andando in avanscoperta a Seul a febbraio, per i Giochi Olimpici che hanno aperto la fase di disgelo.

Primo faccia a faccia tra Donald Trump e Kim-Jong-un.

Da parte sua, il leader nordcoreano aveva definito il presidente degli Stati Uniti un soggetto "mentalmente squilibrato".

"Nice to meet you, Mr. President", ha detto in inglese al tycoon il dittatore nordcoreano, che ha lasciato Singapore subito dopo la firma del documento congiunto, senza fare dichiarazioni alla stampa internazionale.

Share