Amazon: compra farmacia online PillPack

Share

Il business, di conseguenza, è appetibile per Amazon che ieri, proprio a Wall Street, ha avuto la responsabilità indiretta, proprio a seguito di tale acquisizione, di far crollare tutti i titoli della distribuzione farmaceutica. Amazon infatti sta lavorando alla realizzazione della propria rete di consegne a domicilio negli Stati Uniti: il gigante ha infatti invitato piccoli imprenditori a creare società per le consegne con al massimo 100 autisti e la possibilità di aver in leasing fra i 20 e i suoi 40 camion. Negli ultimi anni sono state molte le indiscrezioni che vedevano Amazon interessata ad entrare in maniera consistente nel settore della sanità, legato in particolare alla vendita diretta di farmaci online.

Ancora un passo importante per Amazon che vuole diventare il rivenditore globale di TUTTO, e proprio come i grandi giganti del web e dintorni, con l'acquisto di PillPack, Amazon vuole iniziare la vendita anche di medicinali, offrendo una seria concorrenza alle farmacie. "Pillpack è pensata per fornire la migliore esperienza possibile in Usa alle persone che prendono vari farmaci al giorno" si legge nel comunicato stampa diramato dal gruppo guidato da Jeff Bezos.

Amazon e PillPack hanno dichiarato di aspettarsi di chiudere l'accordo entro la fine dell'anno, previa approvazioni dei regolatori.

Tesoro, l'asta di BTP e CCTEu sollecita una domanda modesta
Il Tesoro ha rastrellato 6,5 miliardi di euro collocando BTp e Cct con consegna che variava tra i 5, i 7 e i 10 anni. La domanda ha raggiunto i 2,675 miliardi.

Come dichiarato dallo stesso Jeff Bezos, l'azienda con l'acquisizione di Pillpack mira a consentire alle persone di "risparmiare tempo, aiutarle a semplificare la loro vita e vivere una esperienza migliore". I termini finanziari dell'operazione non sono stati resi noti.

Amazon avrebbe pagato la cifra record di un miliardo di dollari in contanti per aggiudicarsi Pillpack potendo così affacciarsi in un settore da oltre 400 miliardi di dollari di fatturato. Gli esperti assicurano che le farmacie fisiche avranno sempre un ruolo determinante, ma potranno dirlo davvero tra qualche anno?

Share