Brexit, la May annuncia: "Sì a zona di libero scambio con l'Ue"

Share

Dopo il referendum sulla Brexit il Governo britannico ha avviato i negoziati con l'Unione Europea: lo scorso dicembre, dopo un duro confronto, il premier May e il presidente della Commissione Ue Juncker hanno trovato l'accordo. A meno di nove mesi dall'uscita ufficiale di Londra dall'Unione europea, il governo May deve ancora chiarire che cosa voglia davvero, sullo sfondo di continui scontri alla luce del sole su quanto si voglia allineare alle norme Ue.L'assenza di progressi ha irritato i leader europei, che hanno accelerato i preparativi per una Brexit senza accordo e che lanciano allarmi sempre più forti sui rischi per l'occupazione e e gli investimenti. Il parlamentare laburista Chris Leslie ha dichiarato che "Theresa May non ha tempo per negoziare con l'Ue perché è troppo impegnata a farlo con il suo gabinetto".

Il piano preciso e dettagliato sarà reso noto ufficialmente la prossima settimana. Ci sarebbero alcuni ministri pronti alle dimissioni.

Milan, nelle ultime notizie di calciomercato l’accordo con l’Atletico Madrid per Kalinic
Soluzione a titolo temporaneo onerosa da 2 milioni di euro, e riscatto fissato da 18 milioni di euro . Vanno fatti dei ragionamenti da parte del presidente Urbano Cairo, sempre attento ai bilanci.

I taxi, per chi volesse andar via - dalla residenza e dal governo - restano in stand by, ad aspettare davanti alla maestosa abitazione di Chequers. Si spera che la proposta, che dovrà essere sottoposta ai partner europei, possa ridare slancio ai negoziati tra le due parti.

Sette ministri pro-Brexit si erano riuniti prima riuniti al Foreign Office per mettere a punto la strategia per affossare il piano, ha scritto il Times. Ma per i falchi della Brexit, tra i quali il ministro degli Esteri Boris Johnson, la proposta della May limiterebbe la possibilità per il Regno Unito di siglare accordi commerciali con gli Usa e altri paesi.

Share