Capolavoro Vettel le Ferrari sbancano Silverstone

Share

Significa fare gare contro se stesso, significa essere unico. Il tedesco riesce a riprendersi il primo posto con una grandissima manovra, ma Hamilton gli si riporta alle calcagna superando il compagno.

Al mattino Lewis Hamilton si era piazzato davanti a tutti nelle prime libere.

Quella vista in Gran Bretagna è una Ferrari aggressiva, anche nel sorpasso di Vettel su Bottas, uno di quei gesti che a guardarli su un televisore grande sembrano quasi magici. Il Q2 invece mette la parola fine sulle qualifiche di Nico Hulkenberg, fuori dalla lotta che conta per un decimo scarso, Sergio Perez, Fernando Alonso, Pierre Gasly e Marcus Ericsson. Il britannico, che scattava dalla pole position, è stato protagonista di una fantastica rimonta terminata con il secondo posto finale, dopo che un contatto con Kimi Raikkonen alla terza curva lo ha obbligato a ripartire dall'ultima posizione. Dopo la girandola dei pit-stop la situazione non muta di molto, Sebastian Vettel mantiene il primato davanti a Bottas e Verstappen. Eliminato in Q1 Carlos Sainz, lo spagnolo della Renault era fin qui stato presente in tutte le Q3 dell'anno, ma ha dovuto abortire il suo giro a causa del traffico. Bottas, al comando, non aveva nulla da perdere, Vettel non poteva permettersi di sbagliare e rischiare di buttare via i punti di un podio comunque sicuro.

Quì non si tratta più di apprezzare un campione, ma si tratta di condividere le emozioni che il suo talento assoluto regala, non importa per quale scuderia siate abituati a tifare. "Ero un po' preoccupato anche io all'inizio della gara ma poi è andata bene, magari l'adrenalina mi ha aiutato!".

Milan, il cda si rinnova il 21 luglio: Scaroni possibile presidente
Elliott crede fermamente che vi sia l'opportunità di creare valore su AC Milan ". Qualsiasi rivoluzione, in Casa Milan , è rimandata all'anno prossimo.

Un modo per spegnere le polemiche eccessive scatenate dalla sua reazione nel post gara e per proiettarsi già verso il prossimo appuntamento in programma, il Gran Premio di Germania che si correrà ad Hockenheim tra due settimane. Poi, dopo la seconda safety car, ho frenato in curva 16 e il pedale è andato di nuovo fino al fondo, i freni posteriori;si sono bloccati e ho perso la macchina. Sono proprio contento.ho spinto come un pazzo. "Non è stato semplice, credo di averlo sorpreso".

Seb raggiunge quota 171 punti, a +8 da Hamilton. Partenza schoc per Lewis Hamilton, partito malissimo mandato poi in testa coda da Raikkonen dopo un contatto punito con 10 secondi di penalità ai danni del finlandese.

Ha vinto il migliore, come spesso capita, qualcuno direbbe come é giusto che sia.

Share