Di Maio: Oggi è una giornata storica, taglieremo i vitalizi

Share

E a chi gli domandava se la presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati, procederà col taglio dei vitalizi a Palazzo Madama, "chiedeteglielo.", ha risposto con un sorriso. "Ho sempre sostenuto la necessità di tagliare i vitalizi e per tutta la scorsa legislatura mi sono battuto per arrivare a questa misura", ha detto il componente dell'ufficio di presidenza di Liberi e uguali Luca Pastorino. Così Mara Carfagna, Gregorio Fontana e Francesco Scoma, vice presidente, questore e segretario d'Aula di Forza Italia alla Camera dei deputati e Mariastella Gelmini, capogruppo, in una nota diffusa al termine dell'Ufficio di presidenza che ha esaminato la proposta di ricalcolo dei vitalizi. Per festeggrare il traguardo raggiunto i parlamentari del M5S sono usciti in piazza Montecitorio con palloncini gialli. "Il prossimo passo - ha indicato il vicepremier - è quello di abolire le pensioni d'oro e lo faremo presto, prestissimo. Siamo arrivati noi e in meno di 100 giorni li abbiamo tagliati".

Il voto dovrebbe avvenire oggi alla Camera, con l'Ufficio di presidenza che darà il via libera per la votazione tra il pomeriggio e al massimo la giornata di domani: il via libera di Salvini e di tutta la Lega segue l'ok che dovrebbe arrivare anche dal Partito Democratico (salvo sorprese), mentre qualche dubbio su Forza Italia resta date le divisioni interne su alcuni ex parlamentari che non sono per nulla d'accodo sull'abolizione di un diritto acquisito e pregresso. Ha esultato anche l'alleato di governo Matteo Salvini: "Con la Lega dalle parole ai fatti", ha commentato. Oggi non assistiamo alla fine dei vitalizi come sostengono i Cinque Stelle, ma al futuro arricchimento degli ex parlamentari e dei loro avvocati.

Jeremy Renner confermato per il Reboot di Spawn
Jeremy Renner vestirà i panni del detective "Twitch" Williams , che avrà un ruolo centrale nel plot del nuovo progetto. In quanto regista esordiente, volevo circondarmi delle persone più capaci e talentuose su tutti i fronti.

Il Pd ha detto di essere a favore del testo, anche se "debole". "Approvare una delibera che nasce già viziata da incostituzionalità costringerà infatti la Camera dei Deputati ed i suoi organi a doversi difendere in giudizio dalla pioggia di ricorsi che sono già pronti sulle scrivanie degli avvocati. C'è dunque poco da festeggiare". "C'era un solco, un burrone che noi stiamo colmando". E' "una vittoria di tutta l'Italia - scrive -, perchè non è solo un'ingiustizia abolita, ma anche una conquista di civiltà. Bye bye vitalizi!", conclude.

Share