Don Ciotti iniziativa maglietta rossa

Share

In rosso Fiorella Mannoia, Vasco Rossi, Roberto Saviano, Gad Lerner, Carlo Lucarelli, Rosy Bindi, il medico di Lampedusa Pietro Bartolo.

Ad aderire alla mobilitazione in maglietta rossa tantissime organizzazioni, come la Caritas di Roma, Emergency, Banca Etica, Medici senza frontiere e Amnesty International Italia che su twitter rilancia l'appello per fermare la detenzione e la vendita di rifugiati e migranti in Libia."Oggi aderiamo all'iniziativa #MagliettaRossa perché le politiche europee stanno ignorando le continue #stragi in mare - si legge nel tweet".

Hanno risposto, in questo modo, all'appello di don Luigi Ciotti e di Libera; un'iniziativa contro l'indifferenza e come monito per arginare "l'emorragia di umanità".

La maglia rossa, nell'intenzione di don Ciotti, è quella che le mamme mettono ai figli durante i viaggi in mare, sperando che diventino avvistabili dai soccorritori. I tre sindacati invitano dunque i propri iscritti a indossare, nella giornata di sabato 7 luglio, una maglietta rossa. "Credo che dobbiamo poter incontrarci, per metterci nei panni un po' degli altri - ha detto il fondatore di Libera - Importante è riflettere, porsi delle domande, anche nelle diversità".

Thailandia, in salvo i primi sei bambini: stanno bene
Adesso è prevista una pausa di 10-12 ore prima di riprendere con "questa notevolissima operazione ". Ora è attesa per la ripresa dei soccorsi, che sono stati interrotti per motivi logistici .

L'appello ha percorso tutto lo Stivale e a fare da apripista sarà il capoluogo siciliano che, alle 18, invita i cittadini e le realtà della rete di Libera Palermo a incontrarsi nei pressi di piazza Santa Chiara, nel centro storico di Palermo, con una maglietta o un indumento rosso addosso per poi fotografarsi tutti insieme e "postare la propria indignazione sulla rete", collegandosi idealmente al momento di raduno nazionale in programma alle 18.30. Il nostro auspicio - scrive il sindacato della conoscenza - è che dalle scuole e dalle università italiane si tragga una lezione fondamentale: "l'altro è una ricchezza, sempre, ed è un valore accoglierlo, da qualunque parte del mondo provenga". Così indossano una maglietta anche il giornalista Sandro Ruotolo, la senatrice del Pd Monica Cirinnà e musicisti come i Modena City Ramblers.

"Sabato 7 luglio indossiamo una maglietta rossa per un'accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà".

Contro quella che i promotori hanno definito "emorragia di umanità" anche ad Agrigento si scenderà per strada per chiedere "un'accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà". Non è possibile né moralmente ammissibile fare finta di non vederli. Nello specifico, l'iniziativa consiste nell'indossare sabato 7 luglio una maglietta rossa per auspicare un'accoglienza sicura all'insegna della solidarietà verso le persone che sfidano la morte in mare. Noi siamo orgogliosi di stare dalla parte giusta, a difesa dei principi universali di democrazia, di uguaglianza e di libertà. Di rosso - si legge nell'appello - erano vestiti i tre bambini annegati nei giorni scorsi davanti alle coste libiche.

Share