Frattura a una vertebra, per Nibali il Tour finisce qua

Share

Tour finito per Vincenzo Nibali. Vincenzo Nibali, che ieri aveva la pedalata dei giorni migliori, si è ritirato a causa di una caduta. Il destino di Nibali si è consumato a quattro chilometri dalla fine della tappa regina, la dodicesima con arrivo sull'Alpe d'Huez proprio dove Fausto Coppi nel 1952 fu il primo a trionfare su questa cima.

Vincenzo Nibali, grazie alla sua caparbietà e tenacia, supera il dolore riuscendo a limitare i danni: perde solo 13 secondi dal vincitore di giornata. Nei continui rimaneggiamenti tra i battistrada si è formato al comando un gruppetto di 11 corridori: Rolland, Valverde, Barguil, Nieve, Zakarin, Kruijswijk, Amador, Gorka Izagirre, Majka, Martinez e Gesink.

Ilva, Di Maio: procedura un pasticcio, lesa concorrenza
Punto secondo: non è vero che Di Maio punta a riaprire la gara, ma è vero che non accetta di chiudere alle condizioni di Calenda. Una linea, questa, che però si scontra con le carte dell'Anac che confermano le criticità segnalate dal vicepremier.

Da registrare il fair play di Chris Froome che, una volta resosi conto della caduta dello Squalo si è rivelato signore, favorendo il rientro dell'italiano, anche se Bardet prima e Dumoulin poi hanno 'rotto' il patto cercato di approfittarne. Gli ultimi 10 km di tappa saranno praticamente pianeggianti.

Dopo la partenza da Bourg Saint Maurice il percorso proponeva quasi subito il Col de la Madeleine (25,3 km al 66,2%, quota 2000 mt), quindi i suggestivi e impegnativi Lacets de Montvernier (3,4 km all'8,2%) per affrontare quasi subito la Croix de Fer (29 km al 5,2%), infine lunghissima discesa verso Bourg d'Oisans per attaccare l'Alpe d'Huez con i suoi 21 tornanti in 13,8 km all'8,1% e arrivo a quota 1850 metri. Oggi ci sono molte piu' transenne che in passato, ma se poi alcuni tifosi le superano e invadono la carreggiata, e' come se non ci fossero. Stavo bene, la condizione c'era, ci credevo fortemente. Vedremo però che cosa farà oggi Alapihilippe e che ci dirà la strada: si parte! "Quarto è Roglic a 2'38", quinto Bardet a 3'21".

Share