Germania: Carles Puigdemont, via libera all'estradizione

Share

Il tribunale regionale superiore dello Schleswig-Holstein ha stabilito che il leader destituito della Catalogna, Carles Puigdemont, possa essere estradato in Spagna per presunta corruzione, non per la più grave accusa di ribellione. Lo ha deciso la corte tedesca di Schleswig-Holstein, ma per rendere esecutiva la sentenza di estradizione l'ex capo della Generalitat catalana dovrà attendere il pronunciamento della Procura generale, secondo quanto riporta l'agenzia tedesca Dpa. E esulta per la contestazione alla "bugia principale": che il referendum del 1° ottobre sia stato ribellione.

Il politico catalano, che intanto resta a piede libero, per evitare di essere perseguito dalla magistratura spagnola, a fine 2017 era fuggito in Belgio, salvo poi essere fermato in Germania mentre cercava di raggiungere la Finlandia.

Dragon Ball Super: Broly sarà presente nel nuovo film di Toei Animation
Toriyama ha infatti deciso di apportare delle modifiche alla storia di Broly al fine di rendere canonico il personaggio. Il personaggio di Broly è stato creato dallo scrittore Takao Koyama ed è comparso in tre film.

Secondo il Senato tedesco, l'estradizione per sospetto di ribellione non è possibile. "Le azioni di cui è accusato l'ex presidente catalano non costituivano né il reato tedesco di alto tradimento, è quello di violazione della pace", ha dichiarato il tribunale in un comunicato stampa.

La corte di Schlewsig-Holstein si è pronunciata a favore dell'estradizione dell'ex presidente catalano in Spagna, per il reato di appropriazione indebita e non per quello di ribellione, elemento centrale delle accuse contro di lui. La decisione finale spetta comunque alla procura generale.

Share