Giappone, decine di morti per le alluvioni: ordinata evacuazione. Hiroshima in ginocchio

Share

Il Giappone è vessato da un'ondata di maltempo che fino a ora ha causato oltre 112 morti e bloccato il paese, specialmente la zona occidentale e centrale, con vie di comunicazione impraticabili e fabbriche ferme. Altre 68 persone, ha aggiunto, risultano ancora disperse. Al lavoro 54.000 persone tra soldati, poliziotti, pompieri, con l'ausilio di 41 elicotteri. Secondo le autorità locali, il numero delle vittime è salito a 100 nelle ultime ore, a cui si devono aggiungere almeno 50 persone disperse. Nel distretto di Mabicho circa 2300 ettari di terreno risultava sommerso dall'acqua, con 4600 case completamente inondate.

Anche molte fabbriche del settore automobilistico hanno dovuto sospendere le proprie attività. I dirigenti della Daihatsu hanno deciso lo stop nelle catene di assemblaggio dei veicoli in quattro prefetture - incluse quelle di Kyoto e Osaka - a causa delle difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio. La prefettura di Hiroshima è la più colpita, ma il rischio di ulteriori frane e smottamenti resta altissimo nella maggior parte dell'arcipelago.

Don Ciotti iniziativa maglietta rossa
Noi siamo orgogliosi di stare dalla parte giusta, a difesa dei principi universali di democrazia, di uguaglianza e di libertà. Di rosso - si legge nell'appello - erano vestiti i tre bambini annegati nei giorni scorsi davanti alle coste libiche.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha intanto annullato il suo viaggio, programmato per mercoledì, che avrebbe toccato sia l'Europa sia il Medio Oriente.

Unione Europea che ha poi espresso la sua piena solidarietà e vicinanza al popolo e alle autorità giapponesi. "In questo momento i nostri pensieri sono rivolti ai coraggiosi primi soccorritori, ai servizi di emergenza e ai volontari impegnati nelle operazioni di soccorso - si legge ancora nella nota - che stanno facendo tutto il possibile per salvare vite e aiutare le persone bisognose".

Share