Ilva, Di Maio: procedura un pasticcio, lesa concorrenza

Share

E poi: "Caro Luigi Di Maio, in Parlamento hai detto cose gravi e false". Giovedì sera, primo colpo di scena, l'Autorita anticorruzione (Anac) ha risposto allo stesso ministro dello Sviluppo economico - che l'aveva interpellata a riguardo - dicendo che ci sono criticità nella gara che, 13 mesi fa, ha portato Governo e commissari ad aggiudicare l'Ilva alla cordata formata da Arcelor Mittal e Marcegaglia (Am Investco) e a stoppare l'offerta di AcciaItalia (Jindal, Cassa depositi e prestiti, Arvedi e Del Vecchio). Soddisfatto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha ribadito il rapporto di fiducia con il nuovo ministro dello sviluppo economico "Mi auguro - ha continuato- che il ministro Di Maio prenda la decisione giusta per tutelare innanzitutto la salute dei miei concittadini è anche le esigenze produttive del Paese che ovviamente vanno tenute in grande attenzione". "La responsabilità sulla gara è mia". "Se la procedura fosse stata corretta - ha detto ancora Di Maio - ci sarebbero state molte più offerte e molte più offerte e tutte migliori anche quella di Arcelor". Per il viceprimier è "inspiegabile il comportamento tenuto dal ministero" dello sviluppo.

DI MAIO: INDAGINE INTERNA - Di Maio intende chiedere "immediatamente chiarimenti ai Commissari, avvierò un'indagine interna al ministero e chiederò un parere all'Avvocatura dello Stato".

"Le criticità rilevate dall'Anac", ha detto Di Maio, "sono macigni, e questo governo, io in primis, non può far finta di niente, come è accaduto per troppo tempo". L'esposizione delle eventuali irregolarità, dice l'Autorità guidata da Raffaele Cantone, non potrebbe portare all'adozione di provvedimenti di autotutela, cioè all'annullamento della gara, che spetta invece al Mise qualora rilevi un interesse pubblico specifico. Punto secondo: non è vero che Di Maio punta a riaprire la gara, ma è vero che non accetta di chiudere alle condizioni di Calenda.

Europei U19, Portogallo-Italia 2-3: Scamacca e Frattesi in gol
Il vantaggio diventa doppio al 39': Frattesi calcia da fuori area, con la deviazione di Correia che mette fuori causa Diogo Costa. Il Portogallo non s'è arreso ma non è andato oltre il 3-2 realizzato da Quina all'89'.

Per quanto riguarda l'indagine, "dedico questa procedura di accertamento (della correttezza della gara) ai cittadini del quartiere Tamburi", afferma ancora. "Per questo Governo - ha messo in chiaro Di Maio - prima viene la legalità". Una linea, questa, che però si scontra con le carte dell'Anac che confermano le criticità segnalate dal vicepremier. Si è al lavoro per "incrementare il piano ambientale e quello occupazionale, che migliorerà gli impegni originari e rafforzerà le prestazioni ambientali di Ilva e il suo sostegno alle comunità locali", hanno spiegato. "All'interno di questo processo, la nostra azienda ha ottemperato in maniera chiara e trasparente a tutti i passaggi necessari, come richiesto dalle leggi italiana ed europea, per firmare il contratto vincolante per l'acquisizione di Ilva". Ma il giovane vice-premier e ministro sa che su questa partita si gioca molto, se non tutto.

Il problema è che Di Maio, anche in questo frangente, non smette di fare campagna elettorale.

Share