Incidente sull'A4: morta la donna travolta dall'auto di Paolini

Share

Per estrarre le donne dall'abitacolo si è reso necessario anche l'intervento dei vigili del fuoco.

Una conclusione drammatica, cui corrisponderà un aggravamento della posizione giudiziaria di Paolini: indagato inizialmente per l'ipotesi di lesioni gravissime, dovrà rispondere adesso del reato previsto dall'art. "Sono sconvolto, mi dispiace molto soprattutto perché so di aver provocato molto dolore" ha dichiarato Paolini a "L'Arena". Paolini, che ha annullato tutti i suoi prossimi impegni teatrali, aveva espresso la volontà di restare vicino alle due ferite, per ogni esigenza.

Alessandra Lighezzolo, questo il nome della vittima, è morta all'ospedale scaligero di Borgo Trento, dove era ricoverata da giorni. La donna più grave è stata stabilizzata sul posto e poi portata al Pronto Soccorso in Codice rosso.

Trump vede Putin: "Rapporto con Russia mai stato peggiore"
Che dire: sembrava solo una idea da film hollywoodiano, quello del "manchurian candidate" alla Casa Bianca. Già, un momento veramente straordinario e, direi, raggelante.

L'attore, sotto choc, sentito a lungo dagli agenti della Polstrada, ha avuto un atteggiamento fortemente collaborativo. Era alla guida di una Volvo, e per una distrazione - forse causata da un attacco di tosse, scrive l'agenzia Ansa - ha perso il controllo della vettura, andando a sbattere violentemente contro la parte posteriore di una Fiat 500 che lo precedeva.

Illeso invece l'attore, che si era assunto da subito la colpa dell'incidente attribuendolo a una distrazione fatale. È risultato negativo all'alcoltest e afferma che non si trovava al telefono nel momento dell'incidente.

A bordo c'erano due amiche vicentine, di 52 e 51 anni. Dopo l'interrogatorio in caserma, Paolini è stato raggiunto dai familiari e riaccompagnato a casa.

Share