Juventus, "Cristiano Ronaldo ha dato la sua parola ad Agnelli"

Share

L'immagine apparsa su Twitter di una maglietta, anzi una serie di divise da gioco, ovviamente bianconere e con il nome di Ronaldo sul dorso e il numero 7 ben visibile ha infiammato i tifosi della Vecchia Signora che sono prontissimi a prendere d'assalto gli store per poter vestire la camiseta con il nome del cinque volte Pallone d'Oro ma al momento bisogna attendere ancora un po'. L'analisi è articolata in quattro punti che spiegano i dubbi della Juventus circa l'operazione CR7: alcuni dirigenti del club bianconero avrebbe dubbi di natura economica, visto che l'arrivo di Ronaldo comporterebbe un esborso totale da circa 400 milioni di euro, circa il 25% del valore complessivo della società, per il programma iberico. A dar retta alla scrittrice regina del mistero, il 'giallò Cristiano Ronaldo ha già un colpevole, la Juventus, pronta a mettere a segno il colpo del secolo.

La causa della frattura tra Ronaldo e il Real Madrid sarebbe stata l'abbassamento della clausola a 100 milioni. Juventus da sempre significa Fiat, si sa, che oggi è Fca. E proprio un operaio dell'azienda produttrice di automobili in una lettera pubblicata parzialmente dall'agenzia di stampa Dire, Gerardo Giannone, dipendente allo stabilimento di Pomigliano d'Arco da quasi vent'anni, ha qualcosa da dire al proposito.

Cristiano Ronaldo alla Juventus, Perez pone una condizione
E da lì si capirà tanto, se non tutto, di una vicenda che da giorni sta occupando le prime pagine dei giornali di tutto il mondo. Intanto l'ad Marotta dribbla i microfoni: " Non parlo .".

"Con il suo stipendio si potrebbero dare 200 euro di aumento a tutti i dipendenti", rincara la dose Giannone. L'Fca spende 126 milioni di euro annuali di sponsorizzazione, 26,5 solo per la Juve. "È vergognoso, anche che nessuno abbia detto una parola.Faccio un appello alla politica, a quella di sinistra e al ministro Di Maio di intervenire". Conclude. Qualcuno lo ascolterà?

Share