Lavoratori Fiat proclamano sciopero per l'acquisto di Ronaldo

Share

I lavoratori sono indignati per lo stipendio da 31 milioni di euro netti a stagione offerto a Cristiano Ronaldo. E' giusto tutto questo?

"In virtù di queste ragioni, l'Unione Sindacale di Base di stabilimento indice uno sciopero, alla Fca di Melfi, dalle ore 22 di domenica 15 luglio alle ore 6 di martedì 17 luglio 2018".

Che gli operai della Fca non avessero preso bene l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus già si sapeva.

Dopo i manifesti con cui contestavano l'acquisto di Ronaldo da parte della Juve, attaccati ieri ai cancelli dello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco, i cinque ex operai della fabbrica, il cui licenziamento avvenuto nel 2014 è stato reso definitivo da una sentenza di Cassazione, chiedono un incontro con il calciatore, sottolineando di non avercela con lui. Inutile precisare che, per quanto condividano lo stesso azionista di riferimento, Juventus e Fca sono ovviamente due società distinte e separate, con altrettanto distinti conti e dirigenti e rispettiva quotazione in Borsa. "Per Ronadlo 400 milioni, agli operai solo calci nei c*******" - un messaggio più che eloquente.

Elena Santarelli: "Ecco perché ho raccontato la malattia di mio figlio"
Elena Santarelli ha deciso di parlare del periodo particolarmente difficile che sta attraversando. "Ma in certi frangenti, la forza arriva ".

"É arrivato il momento di percorrere una nuova strada nella mia vita e per questo ho chiesto al Real di accettare la mia cessione", scrive Ronaldo in un lunga lettera pubblicata sul sito del Real nel giorno della sua cessione alla Juventus. "Il Real ha conquistato il mio cuore e non smetterò mai di dire grazie: ma ho riflettuto molto e so che è arrivato il momento di cominciare un nuovo ciclo".

L'acquisto del campione portoghese viene definito una scelta per la Usb "inaccettabile, mentre ai lavoratori di Fca e Cnh l'azienda continua a chiedere da anni enormi sacrifici a livello economico".

Uno dei tanti operai licenziati dall'azienda per via di uno spiacevole aneddoto, ha creato una maglietta nel quale ha scritto: "400 milioni presi dalle tasche degli operai?"

Gli operai Fiat hanno fatto la fortuna della proprietà per almeno tre generazioni, arricchiscono chiunque si muova intorno a questa società. La proprietà dovrebbe investire in modelli auto che garantiscano il futuro di migliaia di persone piuttosto che arricchirne una soltanto, questo dovrebbe essere il fine di chi mette al primo posto gli interessi dei propri dipendenti, se ciò non avviene è perché si preferisce il mondo del gioco, del divertimento a tutto il resto.

Share