Le pagelle ai politici: Matteo Salvini

Share

Valerio Ferrandi è il nome del giovane ventitreenne milanese a cui risalgono le minacce online rivolte al ministro Matteo Salvini, attraverso un profilo fake. Sparati in bocca. Ps: "prima o poi verrai appeso a un lampione, ne sei consapevole?".

"Salvini, in nome della bellezza e dell'intelligenza".

"La notizia delle immagini comparse ieri sui muri e sulle pensiline degli autobus, che raffigurano il ministro dell'Interno Matteo Salvini con un cappio al collo, non può e non deve passare in sordina". Dietro la difesa degli avvocati Mauro Straini ed Eugenio Losco, al botta e risposta legale Valerio Ferrandi avrebbe contribuirto dichiarando: "Il signor Salvini dovrebbe evitare le consuete provocazioni".

Calciomercato Napoli, il Chelsea complica i piani: inserimento per Suso
Che ha una clausola (leggasi penale) se volesse fare acquisti direttamente dal Napoli . Se il nuovo tecnico dei Blues davvero lo vuole, dovrà provarci a breve.

Salvini, ha scelto Silvi per la sua prima uscita ufficiale in Abruzzo da vice-presidente del Consiglio e ministro dell'Interno e sarà accolto dai militanti abruzzesi e del Centro Italia, con interventi di numerosi parlamentari leghisti, tra i quali gli onorevoli Luigi D'Eramo, Giuseppe Bellachioma, che è anche segretario regionale del partito, Gianni Tonelli, i senatori Alberto Bagnai e Paolo Arrigoni. L'uomo postava con lo pseudonimo di Frederic Dubarrè. Il pubblico ministero di Milano Enrico Pavone aveva chiesto l'archiviazione dell'indagine a carico del 32enne, ma un giudice per le indagini preliminari ne ha invece ordinato l'imputazione coatta.

Ogni estate ha il suo tormentone: l'anno scorso era "Riccione" di Thegiornalisti, nel 2016 fu "Vorrei ma non posto" di J-AX e Fedez e scorrendo ancora indietro nel tempo ricordiamo nel 2008 "Non ti scordar mai di me" di Giusy Ferreri, nel 2000 "Vamos a Bailar" di Paola e Chiara, nel 1985 "L'estate sta finendo" dei Righeira eccetera ... Stando alla richiesta di costituzione del leader leghista, Ferrandi con quelle parole ha ecceduto "i limiti della critica politica" sferrando "un attacco ad personam" e una "esplicita minaccia".

Share