Meret, arriva l'investitura ufficiale del ct della nazionale: che colpo!

Share

MONDIALI - Per il ct azzurro Roberto Mancini " è stato devastante" per la nazionale italiana di calcio non andare ai Mondiali in Russia, e a giudicare dalle partite viste fin qui "a parte il Brasile non vedo nazionali superiori a noi".

E proprio sul gruppo che dovrà gestire ha detto la sua l'ex allenatore di Manchester City ed Inter, in attesa delle prime gare ufficiali che affronterà nei prossimi mesi: "Da qui a quattro anni i primi nomi che mi vengono in mente su cui puntare sono Chiesa, Pellegrini, Caldara ed il prossimo portiere". Dobbiamo avere entusiasmo e remare tutti per la Nazionale. Io ho trovato giocatori molto disponibili. Poi penseremo al prossimo Mondiale. Su quali calciatori punterò ad Euro 2020?

Juventus, Marca: "Cristiano Ronaldo ha dato la sua parola ad Andrea Agnelli"
Marca fa riferimento in prima pagina alla clausola di Ronaldo: "Il Real Madrid sostiene che la clausola sia di un miliardo". E l'attesa cresce sempre più, diventa fibrillazione, per quella che sarebbe un'operazione sensazionale.

Mancini ha le idee chiare sul lavoro che lo attende: "Dobbiamo migliorare su tutto, in questo momento siamo in ginocchio e stiamo soffrendo ma quando arrivano questi momenti noi siamo forti e sappiamo reagire". Scherzi a parte l'ho trovato bene, disponibile e con voglia di lavorare. Porte aperte a Daniele De Rossi che ha dato la disponibilità a restare in azzurro "Dobbiamo qualificarci per gli Europei, quindi -ha aggiunto Mancini- insieme ai giovani abbiamo bisogno anche dei giocatori più esperti". Spesso tifosi italiani mi fermano per strada per dirmi che potevamo giocarci le nostre carte in Russia e non posso fare altro che concordare con loro. Con Mario mi sono disintossicato per 4 anni. Buffon? Se un giorno dovessimo avere bisogno di lui penso che lui sarebbe disponibile, e noi saremmo contenti. Balotelli? "Balotelli potrebbe tornare in Italia, l'ho visto molto motivato a riprendere il suo posto ad alti livelli, ma oggi come ieri dipende tutto dalla sua testa".

Share