Milan, club verso Elliott: Li non ha ancora rimborsato i 32 milioni

Share

Entro la giornata di oggi, infatti, Yonghong Li sarà chiamato ad onorare i suoi impegni - rimborsare Elliott dei 32 milioni di euro versati qualche settimana fa come ultima tranche dell'aumento di capitale - altrimenti la società rossonera passerà nelle mani del fondo americano. Niente. Il denaro non è stato ripagato. Parallelamente, Mister Li porta avanti le trattative per cedere il Milan (o almeno per trovare un socio): secondo il Sole 24 Ore, Yonghong si troverebbe a Londra per colloqui con gli advisor che valutano le varie offerte pervenute fin qui. I legali sono già al lavoro in Lussemburgo, dove ha sede la holding controllante Rossoneri Sport Investment Luxembourg, per avviare l'iter. Di sicuro Li potrà fare le cose con più calma in caso di rimborso tempestivo dei 32 milioni che deve al fondo Elliott: a quel punto guadagnerebbe tempo fino a ottobre, deadline per la restituzione del prestito con cui completò il closing lo scorso anno. Il fondo Elliott non sembra intenzionato a ritenere ancora valida la giornata di lunedì.

Svelato il mercato del Milan: ecco chi deciderà le cessioni dei big
Non uscirà e non arriverà nessuno senza che ci sia il via libera di Gattuso . "Se non vorrà non venderemo nessuno". Non sarà un'estate di grandi colpi per il Milan . "Non parte e non arriva nessuno senza il benestare di Gattuso ".

Singer dovrebbe puntare a risollevare la società per poi rivenderla. I nomi che restano in corsa sono quelli della famiglia Ricketts, che ha rilanciato i Chicago Cubs e Stephen Ross, proprietario dei Miami Dolphins. Intanto prosegue sottotraccia la trattativa con Commisso.

Share