Milan-Juve: nodo ingaggio per Higuain. Bonucci e Caldara attendono

Share

La Juventus, però, sarebbe intenzionata a proporre Mehdi Benatia al Milan, non volendo rinunciare a Caldara. Il Milan sta cercando di far leva sul desiderio di Bonucci di tornare a Torino per mettere a segno un colpo decisamente più conveniente, visto che consentirebbe di risparmiare molto anche sul fronte ingaggio: insomma, il neo dirigente rossonero Leonardo sta cercando di prendere due piccioni con una fava. Quella di ieri è stata un'altra giornata di contatti e incontri sull'asse Milan-Juventus. Il Milan ha ribadito di voler a ogni costo Caldara, il fatto che la Juve stia trattando è la conferma di un'apertura.

Higuain vuole lasciare la Juventus, e il Milan è pronto ad accoglierlo. Il problema, però, è che la Vecchia Signora ha sempre chiesto tra i 60 e 70 milioni di euro per il cartellino del "Pipita" - costato ben 92 milioni di euro appena 2 anni fa, quando fu strappato al Napoli. Complice anche il Fair Play Finanziario, ovviamente, il Diavolo non ha tutti quei soldi per acquistare il ragazzo a titolo definitivo. Peraltro, stando agli ultimi rumors, nell'incontro di oggi già fissato a Nizza, sembra che i Blues siano intenzionati a chiedere informazioni anche sullo stesso Caldara, che, sulla carta, avrebbe una quotazione inferiore rispetto a Rugani. L'obiettivo della Juventus, d'altronde, è soltanto quello di rientrare di almeno 54 milioni di euro, la cifra minima per non fare minusvalenza. Un'operazione che dovrebbe prevedere anche il passaggio di Higuain in rossonero. Il Milan ha aperto alla possibilità di un ritorno alla Juve di Bonucci, mostrando il suo gradimento per Caldara. Tuttavia, cederlo al Milan potrebbe non essere un grande affare per i bianconeri.

Catalogna: Puigdemont a Sanchez, proponga una soluzione
Dal Belgio Puigdemont conta di guidare la lotta indipendentista. "Questa non è la fine del viaggio". Insieme a lui il presidente della Generalitat, Quim Torra e altri consiglieri catalani in carica.

Non è la trattativa dell'estate, perché niente può essere paragonato all'arrivo in Serie A del marziano Cristiano Ronaldo. In 2 stagioni in bianconero, l'argentino ha totalizzato - fra tutte le competizioni - 105 presenze, 55 gol e 12 assist.

Share