Morbillo raddoppiato in Gran Bretagna, per i medici inglesi è colpa dell’Italia

Share

Una vera e propria "emergenza nazionale" secondo un allarme lanciato dalla Public health England, l'agenzia esecutiva del ministero della Salute britannico. Nello studio si sottolinea che i casi nel Regno Unito sono quasi triplicati in un anno, passando dai 247 del 2017 ai 643 in questi primi sette mesi del 2018. Il Times nel suo editoriale punta il dito contro le "campagne anti vaccini dei partiti populisti italiani Lega e Movimento 5 stelle quando erano all'opposizione". La causa principale sarebbe da attribuire ai vacanzieri che contraggono la malattia in Italia e fanno poi ritorno in Inghilterra.

"È scoraggiante - ha dichiarato il Collegio Reale dei medici - se consideriamo quanto eravamo vicini a sradicare completamente questa malattia". Secondo il quotidiano, in Italia c'è stato un "aumento dei casi di morbillo che dipende da un drastico calo nelle vaccinazioni". Sia in Italia che in Romania sono stati individuati oltre 5mila casi, dopo che le percentuali di vaccinazione sono scese rispettivamente all'83 per cento e al 76 per cento. "La copertura vaccinale contro il morbillo raggiunge in media in Italia il 92%".

Sassuolo, De Zerbi: "Odgaard è un giovane di qualità, l’abbiamo voluto"
Le vicende societarie non fermano il Milan , che cerca nuovi rinforzi in entrata nonostante l'esclusione dalla prossima Europa League.

Arriva ora la pesante critica della stampa inglese che commenta assegnando la colpa della nuova epidemia di morbillo che si sta verificando sul suolo inglese alla permanenza di alcuni cittadini su suolo italiano per le vacanze. L'editorialista del Times scrive che "non c'è alcun legame e nemmeno una correlazione" tra i vaccini e alcune malattie come la leucemia e l'autismo, come "sostenuto dai Cinque Stelle nel 2015".

"Il rifiuto dell'opinione medica generale è parte del quadro mentale dei populisti", si legge sul quotidiano britannico, cha si scaglia anche contro il Front National di Marine Le Pen. Ironia della sorte, conclude David Aaronovitch, Matteo Salvini "da una parte parla dei rischi di malattie importate dall'Africa e dall'altra porta avanti una politica che ucciderà i bambini italiani".

Share