È morta a Parigi una delle fondatrici delle Femen

Share

Una delle fondatrici del movimento femminista di protesta Femen nato in Ucraina, Oksana Shachko si è tolta la vita nel suo appartamento di Parigi. A dare la notizia è stato il blog ufficiale delle Femen: "La più coraggiosa e vulnerabile ci ha lasciate". "Oksana - ha detto - è stata ritrovata lunedì nel suo appartamento a Parigi". Sembra che avesse già tentato anni fa di togliersi la vita. "È nella storia del femminismo".

Non mancano i messaggi di cordoglio, e colpisce quello dell'altra fondatrice di Femen, Inna Schevchenko: "Siamo sopravvissute alla foresta bielorussa insieme dopo essere state torturate e abbiamo camminato per le strade di Parigi formando un nuovo battaglione di donne combattenti. Lei è in ognuna di noi".

La 31enne Shachko ha fondato il gruppo di protesta insieme a Oleksandra Shevchenko e Anna Hutsol nell'aprile 2008 a Kiev diventando un simbolo di progressismo, specialmente in Europa orientale.

Xiaomi ha presentato ufficialmente il Xiaomi Mi A2 e Mi A2 Lite
Come di tradizione, tutti i terminali che aderiscono al progetto Android One , possiedono l'ultima versione software disponibile. Di buona fattura anche la fotocamera anteriore , corrispondente ad unico sensore da 20MP (Sony IMX 376, con apertura f/1 .75).

Se uomini e donne di epoche precedenti alla rete hanno deciso di uccidersi, (penso ad Alex Langer così come a Sylvia Plath passando per Diane Arbus e Mario Monicelli), credo che meriti rispetto e cura della loro memoria un gesto così estremo e irreversibile, che non può ridurre la ricchezza della loro testimonianza solo a questa decisione finale. All'epoca non erano nemmeno maggiorenni, appena 17 anni.

Nel 2013 era stata una delle tre attiviste a contestare Silvio Berlusconi, che si stava recando al seggio di Milano per votare alle elezioni politiche. È nei suoi quadri, attraverso i quali ha manifestato il proprio talento artistico.

Share