Moto2, Fenati chiude al 16* posto

Share

Il team Marinelli Snipers supera, in scioltezza, le prime onde di una certa importanza con Tony Arbolino, oggi secondo in Moto3. Peccato che lo scivolamento eccessivo del posteriore gli abbia fatto gradualmente perdere posizioni e speranze.

Altra gara sfortunata per Romano Fenati. Marini attacca Mir, intanto tutte le intenzioni di Oliveira sono nel superare Schrotter, con il quale inizia una bagarre. Romano, alla fine, è rammaricato: "Oggi mi sentivo a posto con la moto, già nel warm up ero stato veloce". L'Italia sorride per il terzo posto del "fratello d'arte", ma ha poco da essere felice Pecco Bagnaia, dodicesimo al traguardo al termine di una gara compromessa fin dalle prime battute.

Trump punta su Putin, 'è l'Europa il nostro nemico'
Non vuol dire nulla. "Chi dice che siamo nemici diffonde fake news". Su quest'ultima ha poi precisato: "Non vuol dire che sono cattivi".

IL FINALE - Negli ultimi tre giri, forse complici anche le gomme, Mir si riporta sotto e prova a insidiare la prima posizione di Binder e anche Marini accorcia verso il secondo posto. Ho continuato comunque a girare fortissimo, sfruttando al meglio le qualità della mia Kalex. Su questa pista, considerata la lunghezza, i distacchi sono molto ristretti: "dobbiamo riuscire a mettere insieme tutti i dati e fare un piccolo passo in avanti ancora sul davanti". Questo mi ha tolto un po' di feeling e non sono più riuscito a stare davanti. La gara non è mai scontata, Oliveira parte indietro, in quattordicesima casella, ma il portoghese è uomo da gara e può recuperare.

Share