Nave italiana salva 66 migranti. "Il Viminale pronto a bloccarla"

Share

Sul tema migranti scontro dopo le parole del ministro dell'Interno che ieri ha detto che chiederà "di bloccare l'arrivo neiporti italiani delle navi delle missioni internazionali attualmente presenti nel Mediterraneo". L'11 vedrà il collega tedesco Horst Seehofer che vuole una "stretta" e su questo ha messo in bilico la cancelliera Angela Merkel, e il giorno dopo il tavolo sarà a tre, aperto anche al ministro austriaco Herbert Kickl. Il governo italiano cerca di smussare le divergenze emerse nelle ultime ore tra M5S e Lega sulle missioni internazionali - a partire da quella Sophia - e, in un vertice a Palazzo Chigi prepara il documento che il vicepremier Matteo Salvini porterà mercoledì alla riunione dei ministri dell'Interno nella città tirolese, il primo summit in assoluto sotto la presidenza austriaca.

"Abbiamo accolto a Messina 106 migranti salvati da nave Eunavformed. Purtroppo - ha aggiunto - i governi italiani degli ultimi 5 anni avevano sottoscritto accordi (in cambio di cosa?) perché tutte queste navi scaricassero gli immigrati in Italia, col nostro governo la musica è cambiata e cambierà".

Marca: "Cristiano Ronaldo ha dato la sua parola ad Agnelli"
Adesso si parla di trattativa avviatissima, anche se dall'ambiente bianconero non sono arrivate parole ufficiali in merito. Il mediano tedesco arrivato a parametro zero dal Liverpool e che ha saltato il Mondiale con la Germania per infortuni.

La nave militare irlandese Samuel Beckett con a bordo 106 migranti è arrivata a Messina, nel molo Norimberga, accolta da centinaia di persone a favore dell'accoglienza. "Quello migratorio non può più essere solo un problema italiano, sennò rischia la Ue", ha twittato il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli.

Primo stop a una nave italiana - Dopo lo stop a Ong, mercantili e navi militari straniere, per la prima volta il disco rosso del Viminale riguarderebbe una nave italiana che viaggia con un carico di migranti. Rispettiamo regola, ma ora va cambiata. Secondo quanto emerso, le motovedette di Tripoli stavano per intervenire dopo aver ricevuto la segnalazione ma la Vos Thalassa ha raggiunto per prima il natante soccorrendo i migranti e facendoli salire a bordo, il tutto quando era ormai notte. Con accordi di Sophia e Themis si ridistribuiscono in Ue costi e responsabilità dei salvataggi.

Share