Questa notte "Luna rossa" … poi nel 2100 !

Share

Nuvole permettendo, lo spettacolo sarà garantito.

L'evento aperto gratuitamente inizierà alle ore 21:00 e terminerà alle 24:00. Nella Piana fiorentina si potrà vedere l'eclissi totale da Monte Morello, ma anche dal giardino del Castello di Calenzano Alto dove questa sera alle 21.15 è stata organizzata dal Comune nell'ambito di Calenzano Estate una serata a guardare le stelle in compagnia di un astronomo. Poco prima delle 21, con il sorgere della luna a sud est già nel cono d'ombra della Terra, saremo posizionati esattamente tra il Sole e il nostro satellite.

L'eclissi di luna raccontata dalla macchina fotografica di Lucrezia Brambilla. Se facciamo un salto indietro nel tempo, scopriamo che il primo a osservarla dettagliatamente fu Galileo Galilei, con un cannocchiale a tre ingrandimenti, uno strumento oggi considerabile rudimentale, ma rivoluzionario per l'epoca. "La prima - ricorda Guidoni - è avvenuta il 31 gennaio scorso ed è stata speciale per diverse ragioni: era la seconda luna piena nello stesso mese (denominata blue moon anche se non ha niente a che fare con il colore blu) e coincideva con la minima distanza dalla Terra, quindi si poteva osservare una Luna visibilmente piu' grande (super moon)".

Dalla Francia - Di Maria in uscita dal PSG: Ancelotti lo "corteggia"
Da Parigi ipotizzano che, qualora arrivasse una chiamata di Ancelotti , l'affare Di Maria potrebbe sbloccarsi. Un'offerta da 30 milioni - scrive Le Parisien - potrebbe far felici tutti.

Si tratterà della più lunga eclissi di Luna del secolo: ben 103 minuti, durante la notte tra venerdì 27 e sabato 28 luglio. Durerà più o meno un'ora e 45 minuti; 40 minuti sopra la media. "Da tempi da 'paesaggio diurno', quando la Luna sarà al di fuori del cono d'ombra terrestre, si passerà a tempi 'astrofotografici' nella fase massima dell'eclisse". E non c'è da preoccuparsi, questo genere di eclissi, a differenza di quella solare, non provoca danni alla vista. Sarà possibile osservarla anche ad occhio nudo, ovviamente per gli appassionati veri e propri sarà meglio utilizzare un telescopio o anche un binocolo.

Il colore rosso è causato dalla posizione del Sole di cui filtra sulla Luna solo una piccola parte di luce attraverso l'atmosfera.

Share