Ritirato tonno pinne gialle per eccesso di istamina

Share

Secondo l'avviso del Ministero della salute, il prodotto presenta elevati livelli di Istamina pari a 3035 ppm. Con questa motivazione un lotto di fette di tonno Pinne Gialle (sottovuoto) - surgelate stanno per essere ritirati dagli scaffali dei supermercati perché considerati potenzialmente pericolosi per la nostra salute. Il prodotto surgelato era stato pescato nella zona FAO71 dell'Oceano Pacifico centro-occidentale ed importato da Nordic Seafood A/S. La distribuzione in Italia è stata effettuata dall'azienda Melega & Prini Srl di Bolzano.

La ditta, si spiega sul sito del ministero, "ha provveduto ad effettuare il richiamo presso gli unici 2 clienti all'ingrosso e per la quota venduta al dettaglio, ha apposto due cartelli nel punto vendita". L'istamina è una delle sostanze tossiche implicate nell'intossicazione sgombroide. Il provvedimento è scattato dopo l'avviso del ministero della Salute per un possibile rischio chimico. Chi lo avesse comprato è invitato a verificare il lotto nell'apposita etichetta sulla confezione: quello ritirato è BMI 18/02 - Item No 2451410, ogni confezione è di 175-225 grammi.

La sindrome sgombroide è una problematica simil-allergica che avviene dopo aver consumato del pesce alterato.

Spalletti: "Può arrivare un campione. Rinnovo pronto"
Su Rafinha e Cancelo: "Mi è dispiaciuto per Cancelo e Rafinha perché ci hanno dato una mano importante". L'unica cosa che ho preteso è di contrastare le voci su certe trattative inverosimili.

Quando si ingerisce un prodotto contaminato da istamina i sintomi sono quelli di una classica reazione allergica di tipo alimentare: crampi, mal di stomaco, diarrea, flatulenza, prurito, mal di testa, difficoltà respiratorie, naso chiuso, irritazioni, tachicardia e vertigini.

Se lo avete acquistato evitate di consumarlo e riportatelo indietro per ottenere un cambio o il rimborso.

Share