Scontro Nina Zilli-Salvini, il ministro: "Mi offende con soldi pubblici"

Share

La cantante Nina Zilli si è resa protagonista di un insulto rivolto nei confronti del vice premier dell'attuale esecutivo Matteo Salvini.

"MoDERN ART" è il quarto album di Nina Zilli, interprete, musicista, autrice, conduttrice televisiva e radiofonica, e forse ne mette a fuoco come non mai la versatilità e lo spessore da artista "completa" che in Italia sono appannaggio di pochi. Siamo nel 2018, tutti devono avere diritto alla vita. "Abbiamo una vincitrice per il premio 'Furbizia' dell'estate 2018!".

Calciomercato Inter: Vidal e Vrsaljko obiettivi sempre più vicini
E a proposito dell'operazione Vrsaljko-Inter, le ultime notizie di calciomercato non possono che far sorridere i nerazzurri. Ci servono dei calciatori per coprire alcuni ruoli perché giocheremo tre partite alla settimana.

Durante un comizio, la festa della Lega a Fontevivo, Salvini è tornato sull'argomento dicendo: "Mi hanno attaccato Nina Zilli, Ghali e Gemitaiz, ma chi ca**o sono?". Dopo aver postato il video dell'attacco, Matteo Salvini ha poi aggiunto che ha ricevuto insulti da chi è stata pagata con "soldi pubblici". Alcuni la invitano a rinunciare alle vacanze per andare a occuparsi di chi è stato più sfortunato, mentre altri non si lasciano andare ai consigli e la etichettano come una cretina piddina.

"Ti Amo Mi Uccidi Tour" è una produzione Massimo Levantini per Just Me Levarco; i biglietti della tournée sono disponibili nelle prevendite abituali, su www.vivaticket.it e presso la Tabaccheria del Corso in Corso Cavour ad Andria. Un lavoro fatto di tante forme e stili musicali che convivono felicemente e compongono insieme il profilo della loro interprete. La poverina prova col "fanculo" poi con "viva i bambini" ma niente.

Share