Sostanza cancerogena in farmaci per la pressione, l'Aifa ritira 700 lotti

Share

Per i pazienti trattati con i medicinali riportati nell'elenco di cui sopra la terapia può essere sostituita con un altro Valsartan o con altro antagonista del recettore dell'angiotensina II. Il ritiro dei farmaci, disposto in via precauzionale, coinvolge tutte le agenzie europee del farmaco. Gli esperti dell'Aifa infatti hanno evidenziato l'esistenza di un difetto di qualità e hanno deciso, a scopo precauzionale, di chiedere a farmacie e catene distributive di bloccarne la vendita.

Con un comunicato ufficiale l'Agenzia Italiana del Farmaco ha annunciato di aver ritirato dal commercio dei medicinali contenenti il principio attivo valsartan.

Secondo l'Aifa, "la presenza di un'impurezza è stata riscontrata nel principio attivo valsartan prodotto dall'officina della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, nel sito di Chuannan, Duqiao, Linai (China) e attualmente risulta che l'impurezza sia presente solo nei prodotti fabbricati nel sito citato".

Attualmente l'Aifa sta lavorando a stretto contatto con l'Ema, l'Agenzia Europea per i Medicinali, per cercare di scoprire qual è il grado di contaminazione dei farmaci.

Rolling Stone, appello contro Salvini. Ma Mentana e Robecchi: scorretti, mai firmato
Il giornalista ha sottolineato di aver esplicitamente negato la sua adesione all'iniziativa del mensile e spiega le ragioni del suo no su Facebook: "Quando voglio dire qualcosa, la dico".

Sono 748 i lotti di farmaci prodotti da 15 diverse aziende farmaceutiche contenenti il principio attivo valsartan.

Controllate se il farmaco è nella lista che trovate a seguire e non usatelo!

Non dovresti interrompere il trattamento senza aver parlato con il tuo medico, con il quale potrai concordare un trattamento alternativo (con altro medicinale a base di valsartan non interessato dal ritiro o con altro medicinale appropriato). Di conseguenza, quindi, un elenco piuttosto lungo di farmci, che servono a curare l'ipertensione arteriosa o l'insufficienza cardiaca o che vengono assunti da persone che hanno subito un infarto e stanno procedendo con la riabilitazione, è stato reso disponibile dall'Aifa sul proprio sito. I pazienti trattati con prodotti combinati con Valsartan e Idroclorotiazide oggetto del ritiro, possono passare al trattamento con altri prodotti combinati Valsartan Idroclorotiazide o con i monocomponenti, ad es. una compressa di Valsartan e una compressa di Idroclorotiazide o un prodotto combinato di idroclorotiazide + altro antagonista del recettore dell'angiotensina II, fa sapere Aifa.

Share