Thailandia, i 12 ragazzi nella grotta sono stati trovati vivi

Share

Ultime notizie e soccorsi insperati: il miracolo, "stanno tutti bene" 02 luglio 2018 - agg. Le operazioni di soccorso sono ancora in svolgimento e per i particolari sui 9 giorni sottoterra passati dai ragazzi bisognerà attendere ancora, ma già il fatto che si siano mantenuti in un punto sicuro nonostante le forti piogge di questi giorni, che potevano provocare forti smottamenti nelle grotte, è un qualcosa di estremamente positivo. Sono affamati, com'è facile immaginare, e hanno necessità di cure mediche. Vicino alla grotta ci sono i genitori, accolti in una stanza protetta, che finalmente hanno mostrato qualche sorriso e lacrime di gioia: a tutti loro il governatore ha garantito nelle prossime settimane il massimo sostegno psicologico. Lo ha dichiarato a Bangkok il ministro dell'interno Anupong Paochinda, mentre i 12 ragazzini e il loro allenatore sono stati riforniti con cibo ricco di elementi nutritivi e bevande ricostituenti. "Potrebbero essere in condizioni critiche - spiega Bultrini - e un elicottero è pronto a portarli in un ospedale a 15 minuti".

Sono arrivati i primi aiuti, un pasto vero e i medici nella grotta thailandese dove sono intrappolati i 12 ragazzi.

Li hanno trovati e sono tutti vivi: si conclude, in attesa del pieno recupero delle complesse operazioni di soccorso, l'angoscia per i 12 ragazzini intrappolati in una grotta in Thailandia, precisamente nella regione di Chiang Rai. Ma il problema resta l'acqua che si è alzata di sette centimetri.

Decreto dignità, ora per le imprese licenziare sarà più difficile
Sono fatti salvi i contratti già in essere, che non verranno invalidati dalle nuove norme. Anche il beneficio andrà restituito con interessi maggiorati fino a 5 punti percentuali.

I ragazzi, di età compresa tra gli 11 e i 16 anni, e il loro allenatore si erano avventurati nella grotta di Tham Luang dal 23 giugno scorso, al termine di un allenamento di calcio.

Per i ragazzi è stata messa in moto un'operazione di ricerca imponente a cui hanno partecipato soccorritori da tutto il mondo, tra gli altri cinesi, americani e australiani.

L'evacuazione dei 13 thailandesi trovati vivi nella grotta Tham Luang "deve avvenire prima che l'acqua si alzi di nuovo": nuove piogge intense sono previste da domani. Oggi invece la notizia che fa allargare il sorriso a milioni di persone.

Share