Tito Boeri: "Migranti indispensabili per pagare le pensioni"

Share

A lanciare l'allarme il presidente dell'Inps Tito Boeri, dal palco del Festival del Lavoro, dove poco prima aveva preso la parola proprio il ministro degli Interni Matteo Salvini, il quale dopo il monito del numero uno dell'Inps, va all'attacco in un tweet: "La riduzione dei flussi migratori' è preoccupante perché sono gli immigrati a pagare le pensioni degli italiani..."

Le proiezioni demografiche "ci dicono che anche nel giro di pochi anni, se i flussi dovessero ridursi ulteriormente o addirittura azzerarsi, perderemmo città intere di popolazione italiana".

I flussi cominciano a non essere più sufficiente per compensare il calo della popolazione autoctona. Volenti o nolenti, l'immigrazione è qualcosa che può darci il modo per gestire questa difficile transizione demografica. Un problema "molto serio per il nostro sistema pensionistico, che è in grado di adeguarsi all'allungamento della vita media ma non al fatto che diminuiscono le coorti di contribuenti", ha ribadito. La classe dirigente "deve spiegare questo problema, che è un problema demografico dell'immediato".

Serie B sul web: 22 milioni da Perform
La Lega B registra "un margine di miglioramento fra il 25 e il 30%" nei ricavi dalla vendita dei diritti tv . DAZN sarà compatibile con smart TV, smartphone, tablet, console per videogiochi e dispositivi di streaming.

Tito Boeri si esprime sulle politiche che hanno contraddistinto l'inizio del nuovo corso legislativo e sostiene che un blocco dei migranti influirà negativamente sulle pensioni.

Boeri commenta il taglio delle pensioni d'oro e l'introduzione di quota 100.

.

Posto che l'istituto di previdenza fornirà stime più precise in occasione della presentazione del suo rapporto annuale, Boeri ha osservato che "in seguito a queste riforme avremo un milione in più di pensionati, ma anche meno lavoratori". "Secondo le stime più recenti del Fmi, attualmente abbiamo due pensionati per ogni tre lavoratori, nel giro di venti anni avremo un lavoratore per ogni pensionato", ha precisato. "Si tratta di impegni ingenti che hanno effetti immediati, ma destinati anche a trascinarsi nel tempo", ha esordito il presidente dell'Inps parlando delle proposte che il governo, intenzionato a smantellare la legge Fornero, ha finora avanzato. Boeri ha spiegato che per alcune categorie, "come per i politici, che queste regole se le erano dati da soli, c'erano delle deviazioni significative". Un intervento "simbolico non vuol dire secondario: i simboli contano tantissimo e chi chiede dei sacrifici alle famiglie deve dare il buon esempio", ha spiegato.

Share