Trump minaccia di far uscire Usa dalla Nato

Share

I leader mondiali sono attualmente riuniti a Bruxelles, in Belgio, per il vertice Nato del 2018, e dopo le tensioni al vertice del G7 del mese scorso, non mancano i problemi da risolvere. La Merkel, dal canto suo, ha detto che con Trump ha parlato di migrazione e commercio, aggiungendo che Germania e Usa sono "buoni partner": "Dopo tutto siamo buoni partner politici e in futuro vorrei continuare a cooperare" con gli Stati Uniti, "oggi abbiamo avuto un colloquio positivo, spero che questi scambi possano essere estesi ulteriormente".

"La Nato avvantaggia l'Europa molto più di quanto non faccia con gli Stati Uniti", ha scritto Trump.

La Merkel si è detta felice di aver potuto sostenere uno scambio di opinioni con il presidente americano e ha aggiunto che, oltre alla questione immigrazione e al commercio, hanno discusso "molto brevemente" dei prossimi viaggi di Trump nel Regno Unito e in Finlandia, dove incontrerà il presidente russo Vladimir Putin. "Secondo alcuni resoconti, gli Stati Uniti stanno pagando il 90% della Nato, con molti paesi non vicini al loro impegno del 2%".

L'ultimo annuncio di Emanuela Folliero: "A voi una vita piena di gioia"
Domenica 8 luglio, su Rete 4, l'ultimo annuncio ha sollevato un vero e proprio plebiscito contro il congedo dell'amata annunciatrice.

Attualmente, i membri della Nato sono incoraggiati a destinare un obiettivo del 2% della loro produzione economica ai loro bilanci della difesa e all'1% della spesa per la difesa per finanziare la Nato, ma i numeri di riferimento sono solo linee guida. Non c'è una penalità se non si raggiungono queste quote, ma Trump ha ripetutamente criticato la Germania in particolare per non aver speso abbastanza, a suo avviso, nella difesa.

Nuovo attacco alla Germania anche sul Nord Stream 2: "E per di più, la Germania ha appena iniziato a pagare la Russia, il Paese da cui vuole protezione, miliardi di dollari per i suoi bisogni energetici che derivano da un nuovo gasdotto dalla Russia. Dopotutto, non ne hai così tanti". Per Tusk "i soldi sono importanti, ma la solidarietà genuina" tra alleati "ancora di più".

Share