Alessio Figalli, dal Vivona al Nobel per la matematica

Share

Alessio Figalli scrive la storia dell'Italia con la vittoria della medaglia Fields, il "Nobel" per la matematica assegnata a quattro scienziati under 40 ogni 4 anni.

Romano, 34 anni e anch'egli con studi al prestigioso Ateneo toscano, Figalli insegna al Politecnico di Zurigo ed è stato premiato "per i suoi contributi al trasporto ottimale, alla teoria delle equazioni derivate parziali e alla probabilità".

"Questo premio mi dà tantissima gioia, è qualcosa di così grande che mi risulta difficile credere di averlo ricevuto è un grande stimolo per il futuro, che mi motiverà a continuare a lavorare nei miei settori di ricerca per cercare di produrre studi di altissimo livello" ha spiegato Figalli.

I suoi studi si concentrano in particolare sul concetto di "trasporto ottimale", ovvero il modo più economico per trasportare una distribuzione di massa tra due luoghi.

Tre ticket Sky per vedere le partite di DAZN
Ticket 9 mesi - Tutti i clienti Sky possono acquistare il ticket 9 mesi al prezzo scontato di 59,99 euro. Le altre partite su DAZN saranno il derby emiliano tra SPAL e Parma e Frosinone-Bologna.

Il premier Conte e anche la sindaca Raggi da Roma si sono detti soddisfatti e hanno inviato le loro congratulazioni, la Scuola Normale di Pisa inoltre ha tenuto a sottolineare la premiazione di un lavoro che si è protratto per lungo tempo a partire dalla laurea a Pisa fino al dottorato tra Pisa e Lione.

Figalli si è diplomato presso il liceo romano "Francesco Vivona". "Alla Normale Figalli ha trovato i suoi maestri, che presto sono diventati suoi 'pari', e ha avuto l'opportunità di conoscerne ulteriori, grazie ai seminari che ospitano personalità scientifiche internazionali e agli scambi in cotutela che consentono agli allievi proficue esperienze di ricerca all'estero". Nel 2008, ha ottenuto una cattedra all'École Polytechnique di Parigi e nel 2009 nell'Università del Texas ad Austin, dove nel 2011 è diventato professore ordinario.

Prima di scoprire perché gli è stato riconosciuto questo premio, scopriamo chi è e quali sono stati gli studi che lo hanno portato ad ottenere una medaglia Fields. Il nome completo del riconoscimento è International Medal for Outstanding Discoveries in Mathematics ma è comunemente chiamato Medaglia Fields in onore del matematico canadese John Charles Fields, che lo ha ideato, ha raccolto i fondi necessari a istituirlo e ha disegnato la medaglia. Questi teoremi matematici, che gli hanno fatto aggiudicare una medaglia Fields, possono venire applicati per comprendere fenomeni di ingegneria e fisica come la meteorologia e la formazione delle nuvole. Dal 2016 insegna all'Eth di Zurigo. "Conferma - sottolinea Barone - la tradizione di eccellenza formativa che contraddistingue la Scuola Normale Superiore in tutte le discipline di base".

"Mi sono ritrovato ad essere cittadino del mondo più per caso che per altro, quando gli altri Paesi mi hanno dato occasioni ben prima di quando ci si potesse immaginare" ci tiene però a precisare il matematico, in una intervista a La Repubblica.

Share