Alla Lazio non basta Immobile, vince il Napoli di Ancelotti per 2-1

Share

Tre punti fondamentali nel primo big match della stagione che hanno sciolto ogni dubbio attorno alla squadra azzurra. "È un aspetto che mi ha portato ad accettare Napoli, atmosfera diversa che porta tanto entusiasmo". Giusto fermare le partite di Sampdoria e Genoa in questo turno. L'approccio negativo: "Penso che il Napoli fosse un po' in ansia dopo le amichevoli disputate, arrivando all'esordio contro la Lazio all'Olimpico".

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, nel suo intervento a DAZN, ha commentato la vittoria dei partenopei contro la Lazio di Inzaghi. Qualche partita è andata bene, altre meno, ma sono le difficoltà che si affrontano quando si cerca di cambiare qualcosa.

MAGIA INSIGNE - Nella ripresa il Napoli non fa passi indietro e inizia il secondo tempo così come aveva finito il primo, in attacco, e al 14′ trova il sorpasso con un gran gol di Insigne che da dentro l'area di sinistra infila Strakosha sotto il sette più lontano. Il ritmo non è stato elevatissimo da parte di entrambe le squadre. I ritmi devono crescere.

Una tragedia che si conosceva già 30 anni fa
Nei prossimi la polizia giudiziaria acquisirà presso enti, società e gestori coinvolti a vario titolo tutti gli atti necessari. Incredibile il racconto di Davide Capello, portiere del Legino e pompiere che si trovava sul ponte al momento del crollo.

Ci sono però numerosi portali che offrono la possibilità di vedere le partite di calcio in streaming live e in qualità HD. E' stato emozionante. La statistica delle vittorie in questo stadio da giocatore era buona, questa cosa mi ha dato conforto alla vigilia della partita. "E' un gruppo di qualità, non top a livello individuale, ma sano e con requisiti dei singoli che si combinano molto bene".

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik (dal 25′ s.t. Diawara), Zielinski (dal 40′ s.t. Rog); Callejon, Milik, Insigne (dal 31′ s.t. Mertens). "Questa tifoseria si aspetta molto, vogliono un trofeo e noi lo vogliamo portare a casa".

Share