Ancora una settimana di caldo torrido, ma c'è rischio di temporali

Share

Come ci conferma il nostro Colonnello Mario Giuliacci in questo articolo, per questa settimana dovremo fare i conti ancora con l'anticiclone Nord Africano, che insisterà fino al 12 agosto seppur leggermente attenuato rispetto ai giorni scorsi. Sono previste temperature massime percepite rispettivamente di 35, 35 e 34 gradi, con condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio. Qualche temporale isolato, specie nelle ore pomeridiane, è previsto su Sardegna, Umbria, zone interne di Lazio e Toscana, Alpi. I temporali potranno interessare anche la pianura Padana, in particolare il Piemonte, l'Emilia, il Veneto e il Friuli.

Gli ultimi aggiornamenti mostrano un cedimento dell'anticiclone quantomeno sulle regioni centro-settentrionali, a causa dell'afflusso di correnti perturbate oceaniche, più fresche, che potrebbero portare temporali, piogge, e un calo termico anche di 7-8°C su tutto il Nord e parte del Centro a ridosso del Ferragosto.

Fisco, sospeso l’invio delle cartelle per il mese di agosto
Al secondo e terzo posto troviamo rispettivamente il Lazio (circa 71mila) e la Campania (circa 65mila). In Campania congelati circa 107mila atti, la cui notifica riprenderà normnalmente a settembre.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile Regionale ha perciò diramato un bollettino con la dichiarazione dello Stato di Attenzione per possibili criticità idrogeologiche dalle 14 di oggi alle 9 di mercoledì 8 agosto anche nella provincia di Verona nella zona dell'Adige-Garda e dei Monti Lessini.

Troviamo il fresco in avanzamento sulla Francia centro-settentrionale, la massa d'aria molto calda in ritiro verso sud tra Spagna meridionale e nord Africa e l'allentamento del caldo sul nord Italia.

Share