Battiato e la notizia preoccupante sull'Alzheimer: il post dell'amico Roberto Ferri

Share

Franco Battiato è l'unico a essere stato in grado di esplorare in musica e poesia l'anima e la mente umana. La verità, invece, è che ufficialmente nessuno sapeva nulla. A rafforzare le indiscrezioni su una grave malattia che avrebbe colpito il maestro de "La voce del padrone", "Patriots", "L'era del cinghiale bianco" e tanti altri album che hanno segnato la storia della musica italiana mescolando pop e sperimentazioni è stato un post di Roberto Ferri, cantautore e paroliere. Per adesso, comunque, attendiamo eventuali aggiornamenti per saperne di più! Una parziale indicazione sulle condizioni di salute di Battiato sono arrivate tramite un post dell'autore e cantante Roberto Ferri. Ferri, infatti, ha dedicato a Battiato una poesia, pubblicata su Facebook, che molti hanno letto come una conferma all'ipotesi che l'artista sia affetto dal morbo di Alzheimer. Scrive Roberto Ferri su Facebook: "Ci hai fatto ballare e pensare ed anche ridere e giocare condannando i malvagi ed il male e questa Povera Patria che non vuol morire".

Giuseppe Conte a Washington: oggi l'incontro con Trump
Ma ci sono inquietudini nelle comunità locali sulla realizzazione del gasdotto ed è mia intenzione incontrarle". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte durante una conferenza stampa all'ambasciata italiana a Washington.

Preoccupazione per la salute di Franco Battiato, 73 anni, di cui non si hanno notizie da novembre, quando cancellò alcuni concerti per un incidente domestico. Le parole del componimento sono misteriose: "Ti sei preso Cura di noi e noi te lo dobbiamo - si legge nel finale - ed è per questo che un messaggio ti mandiamo, ripetendo la frase che ci insegnasti aimè.rimani tranquillo caro che noi avremo Cura di te". Nel 2018, non ci sono stati impegni artistici da parte dell'artista che si è fermato dopo la fine del tour nel 2017, costretto a uno stop forzato a causa della frattura che l'ha tenuto fermo per diversi mesi. E che mancano tuttora conferme ufficiali.

Share