Crollo Ponte Morandi, la solidarietà della Lazio: "Siamo vicini alle persone coinvolte"

Share

Il governo ha proclamato il lutto nazionale.

La prefettura di Genova ha corretto il bilancio provvisorio delle vittime. Lo confermano le parole dle procuratore capo di Genova Francesco Cozzi: "Ci potrebbero essere ancora 10-20 persone disperse". Al lavoro i tecnici della società Autostrade stanno verificando la stabilità di ciò che resta. "E' una tragedia, un vero disastro", spiega il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Edoardo Rixi, in un'intervista a Rainews 24. E mentre il titolo Atlantia sprofonda in Borsa, infuria la polemica politica.

L'atleta ha aggiunto che il ponte a Genova era uno dei più pericolanti in Italia.

"Vicini ai familiari delle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. - si legge in una nota diramata dall'Usigrai - Un abbraccio particolare a Roberto Battiloro, per la perdita del figlio Giovanni". Crollando, il ponte trascina con sé in un volo di 100 metri auto e camion, schiantandosi in un mucchio di macerie e lamiere nel secco greto del torrente Polcevera.

Per quanto riguarda la viabilità ordinaria nella città di Genova, parte di via Fillak è stata chiusa insieme con via Porro.

È il giorno di Ronaldo, una marea bianconera verso Villar Perosa
Villar Perosa ha emozionato anche una stella che è abituata a palcoscenici importanti, ma sicuramente non così ricchi di storia. Evento reso ancor più mediatico dalla presenza di Cristiano Ronaldo , alla prima apparizione con la maglia bianconera.

"Il crollo di ponte Morandi è una immane tragedia per la nostra città".

Oltre ai post che mirano a provocare una facile, e in parte comprensibile, indignazione, ci sono poi le bufale 'animaliste'. Sul posto arrivano i vigili del fuoco, Carabinieri e polizia mentre sui social diventa virale un video in cui si vede il pilastro del ponte che viene giù e si sente un uomo che grida "Oh mio dio". Sono gli stessi che marciano in Piemonte contro la ferrovia ad alta velocità, gli stessi che non vogliono un gasdotto fondamentale per l'Italia e l'Europa che non intende dipendere da Putin.

L'inchiesta. "Non è stata una fatalità, ma un errore umano" a provocare il crollo del ponte. Non si consiglia di percorrere le autostrade nella zona di Genova. "Stavano transitando in quel frangente sulla campata del ponte che è crollato una trentina di autovetture e alcuni mezzi pesanti", ha detto Borrelli. Era in corso un consolidamento - Autostrade per l'Italia comunica che "sulla struttura - risalente agli anni '60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione"."I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova", assicurano le Autostrade.

Il ponte Morandi ha una lunghezza di 1.182 metri, un'altezza al piano stradale di 45 metri e 3 piloni in cemento armato che raggiungono i 90 metri di altezza. "Nulla lasciava presagire. Assolutamente non c'era nessun elemento per considerare il ponte pericoloso".

La Croce Rossa fa saper che stanno arrivando in supporto alla Liguria squadre anche dalle regioni limitrofe. Molte persone sono rimaste intrappolate in auto sotto le macerie. Si segue, quindi, l'ipotesi del crollo strutturale.

Share