F1, Ricciardo lascia la Red Bull e va in Renault

Share

Colpo di scena in Formula 1: la Red Bull ha comunicato che Daniel Ricciardo lascerà la scuderia al termine della stagione in corso. L'annuncio arriva dalla Red Bull, dove il pilota australiano e' arrivato nel 2008 come componente del Junior Team. "Rispettiamo totalmente la decisione di Daniel e gli auguriamo il meglio per il suo futuro - commenta il team principal Christian Horner -". Lo vogliamo anche ringraziare per il suo impegno ed il ruolo che ha ricoperto fin dal 2014, le 7 vittorie ed i 29 podi che ha conseguito con noi.

NUOVA SCELTA "Continueremo ora a valutare le numerose opzioni a nostra disposizione prima di decidere quale sarà il pilota partner di Max Verstappen per la stagione 2019. Nel mentre, ci sono ancora 9 gare alla fine del campionato, e siamo completamente decisi a massimizzare qualsiasi opportunità con Max e Daniel per il resto della stagione". "La Renault ha deciso di tornare in Formula 1 per lottare per il titolo - ha spiegato Jerome Stroll, presidente di Renault Sport Racing -".

Inter, è fatta per Vrsaljko: in arrivo anche Vidal
Tutto confermato, una pista che vi abbiamo anticipato a partire dallo scorso 26 giugno e che presto sarà anche ufficiale. E' l'acquisto numero sette della campagna acquisti dell'Inter , con il conseguente entusiasmo dei tifosi nerazzurri.

Ricciardo avrà come compagno di squadra Nico Hulkenberg. Per Ricciardo non e' stato semplice lasciare la Red Bull. "Probabilmente e' stata una delle decisioni piu' difficili da della mia carriera, ma ho pensato che fosse giunto il momento di affrontare una nuova sfida". È Daniel Ricciardo a spostarsi e ad abbandonare Red Bull in modo del tutto inatteso dopo una trattativa durata settimane che sembrava preludere invece ad un rinnovo di contratto. Il 29enne ha firmato un contratto di due anni con la Renault.

Infine, le parole di Cyril Abiteboul, Managing Director di Renault Sport Racing: "La firma di Daniel sottolinea la nostra determinazione ad accelerare i nostri progressi verso l'avanguardia dello sport. Gli diamo il nostro benvenuto nel team dal 2019 con grande orgoglio, ma anche umiltà". "Spero di essere in grado di essere d'aiuto in questo viaggio e contribuire dentro e fuori dalla pista".

Share