Fisco, sospeso l’invio delle cartelle per il mese di agosto

Share

Si tratta, in particolare, si legge in un comunicato stampa del MEF, di circa 650mila comunicazioni dell'Agenzia delle Entrate e di circa 450mila cartelle da parte di Riscossione, che sarebbero state recapitate nel mese di agosto.

"Nell'ottica di una sempre maggiore attenzione verso i cittadini, l'amministrazione finanziaria ha deciso di sospendere ad agosto l'invio di oltre un milione di atti".

Anche per il 2018 prende il via l'operazione zero cartelle con la quale il Fisco congela la notifica degli atti relativi non solo ai ruoli emessi dall'Agenzia delle Entrate Riscossione ma anche alle comunicazioni relative ad avvisi di liquidazione, richieste di documentazione e lettere di compliance. Fanno eccezione "gli atti cosiddetti inderogabili" che "dovranno essere comunque inviati".

L'Agenzia delle Entrate ha bloccato la partenza di 120mila lettere di compliance e di 430mila comunicazioni in cui si evidenzia l'eventuale presenza di irregolarità nelle dichiarazioni dei redditi e Iva (36-bis del Dpr n. 600/73 e 54-bis del Dpr n. 633/72). La pausa estiva riguarderà anche le richieste agli intermediari e ai contribuenti di esibizione di documenti relativi al controllo formale delle dichiarazioni dei redditi sui dati relativi a deduzioni, detrazioni e ritenute indicati in dichiarazione. In Campania congelati circa 107mila atti, la cui notifica riprenderà normnalmente a settembre.

Venezuela, attentato a Maduro: il momento dell'attacco
Alla destra del palco si intravede un soldato cadere a terra, l'uomo cerca di aggrapparsi al ministro della Difesa. Alcune ore dopo l'attacco arriva la rivendicazione del sedicente "Movimento nazionale di soldati in camicia".

Più indietro il Veneto (circa 96mila) e la Toscana con circa 90mila atti sospesi.

Settima in classifica è l'Emilia Romagna seguita a ruota da Piemonte (circa 45mila), Puglia (circa 39mila), Abruzzo, Calabria, Liguria, Marche e Sardegna (circa 19mila), Basilicata, Friuli Venezia Giulia e Umbria (circa 6mila).

Per distribuzione territoriale, 104 mila comunicazioni sospese dall'Agenzia delle Entrate riguardano la Lombardia, poi a seguire il Lazio con 71 mila e la Regione Campania con 65 mila comunicazioni che resteranno ferme ai box nel corrente mese di agosto del 2018.

Chiudono la classifica il Trentino Alto Adige (poco più di 9mila), il Molise (poco meno di 4mila) e la Valle D'Aosta (con circa 3mila atti sospesi). Non vanno poi dimenticate le lettere di compliance correlate a vari tipi di reddito, per l'anno d'imposta 2014, tramite le quali l'Agenzia consente ai contribuenti di porre rimedio in autonomia a possibili errori o distrazioni sui redditi dichiarati con sanzioni ridotte. Al secondo e terzo posto troviamo rispettivamente il Lazio (circa 71mila) e la Campania (circa 65mila).

Share