Governo: l’attacco di Di Maio ai mercati

Share

"Il nuovo anno scolastico inizierà in regime di decreto Lorenzin". La mamma che si vanta di aver falsificato l'autocertificazione sappia che rischia fino a due anni di galera. Così Luigi Di Maio in un'intervista al Corriere della Sera in cui assicura "rispetto degli equilibri di bilancio".

Poi, il numero uno del Movimento 5 Stelle ha affrontato il delicato tema dei vaccini: "Il M5S è diviso?" Da quando sono capo politico del Movimento non siamo mai stati contro, noi vogliamo che si facciano. Se da una parte si è capito che il ministro Tria ha scelto la linea della prudenza, dall'altra sia Di Maio sia Salvini hanno ribadito di voler rispettare le promesse elettorali su Flat Tax, reddito di cittadinanza e pace fiscale. "Poi quel che noi non vediamo di buon occhio è legare l'obbligo alla frequenza scolastica, invece che introdurlo quando c'è il rischio di epidemie".

A proposito delle eventuali riforme in cantiere, il ministro del lavoro e delle politiche sociali ha annunciato anche un possibile decreto legge per ricostituire la cassa integrazione per cessazione di attività. È più una speranza delle opposizioni. Non è l'estate del 2011 e a Palazzo Chigi non c'è Berlusconi.

Mamma no vax falsifica certificato e si vanta su Facebook: denunciata
Questo il testo del post pubblicato dalla donna nella pagina ritrovo di alcune rappresentanti del fronte no-vax. Ecco, io ho fatto così: l'ho preso, scannerizzato, cambiato data, fotocopiato e portato alla materna.

"I provvedimenti fondamentali del contratto li faremo col massimo rispetto degli equilibri di bilancio, ma anche chiedendo all'Europa di farci fare le riforme che ci permetteranno di abbattere il debito pubblico". Quanto alle Europee "i numeri dicono che la maggioranza formata da Ppe e Pse non esisterà più, finirà l'epoca dell'austerity e inizierà un nuovo settennato di bilancio espansivo", "questo governo ha oltre il 60% di consensi, mentre l'establishment Ue sarà spazzato via da elezioni storiche". Giorgetti aveva spiegato di aspettarsi per fine agosto un attacco speculativo dei mercati all'Italia perché "gran parte del risparmio italiano è stato portato all'estero e quindi la gestione dei nostri titoli non è domestica". "Inoltre, come abbiamo già fatto, porteremo avanti una lotta senza quartiere a tutti gli sprechi e tagliandoli troveremo risorse da poter utilizzare".

Di Maio, ancora una volta, chiarisce che con gli alleati leghisti non ci sono divergenze su metodi e obiettivi: "Con la Lega possiamo lavorare cinque anni in piena lealtà".

Sul fronte Tav, ribadisce che "va ridiscussa", aggiungendo che verrà trovata una soluzione nonostante le "visioni differenti" sue e del vice premier e capo della Lega Matteo Salvini.

Share