Gran Premio di Monza: pauroso incidente per Ericsson

Share

Il pilota della scuderia Alfa-Sauber, forse per un problema meccanico, ha perso il controllo della sua monoposto al termine del rettilineo, nei pressi della prima variante, è andato a sbattere contro una barriera girandosi due volte su sé stesso.

Immediati i soccorsi, la seconda sessione di prove libere è stata interrotta per permettere ai commissari di pulire la pista. "Non so cosa sia successo, ma io sto bene", ha detto Ericsson in una comunicazione via radio con i box dopo essersi ripreso dallo shock.

VIDEO LIVE/ Serie D, ecco i gironi del campionato 2018/19
Un mix che ha prodotto combinazioni affascinanti e inedite, seppur unite a qualche critica per la suddivisione dei raggruppamenti. I pugliesi, passati dal sogno Serie A alla D, saranno nel girone I con club di blasone come Nocerina e Messina.

Un grande spavento ma fortunatamente nessuna conseguenza per Marcus Ericsson, coinvolto in un impressionante incidente con la sua Sauber in apertura della seconda sessione di prove libere del Gran Premio d'Italia. Il pilota svedese è stato subito sottoposto ad alcuni controlli al centro medico del circuito di Monza, poi è rientrato ai box camminando, sorridendo con i tecnici della scuderia al suo fianco e salutando il pubblico. Nel frattempo gli addetti hanno rimosso dalla pista i detriti della monoposto distrutta e riparato la barriera danneggiata, così la sessione di prove è ripresa dopo circa venti minuti.

Non è un periodo fortunato per l'Alfa Romeo Sauber: dopo il rischio corso da Charles Leclerc, che in Belgio aveva visto volare sopra la propria testa la McLaren di Fernando Alonso, salvato dall'Halo, il sistema di protezione per la testa voluto dalla FIA, è toccato a Marcus Ericsson far correre un brivido sulla schiena di tutti i tifosi della Formula 1.

Share