Lo spread sfiora i 280 punti: tensione sulle pensioni

Share

Pochi minuti dopo le 13,30, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sale a 281 punti base, massimo dal 30 maggio scorso, dopo un avvio a 274 punti. I quattro hanno concordato un'unione d'intenti per il perseguimento degli obiettivi programmatici del governo con la stabilità delle finanze pubbliche ed in particolare la continuazione del percorso di riduzione del rapporto debito/Pil.

Preoccupazioni in parte motivate dalle dichiarazioni del sottosegretario Giorgetti prima e, successivamente, da quelle del presidente della Commissione Bilancio della Camera, il responsabile economico della Lega Claudio Borghi, che aveva detto che le tensioni sugli spread di alcuni Paesi europei, Italia in testa, potranno essere disinnescati solo se la Bce deciderà di offrire una garanzia per limitare queste oscillazioni, in caso contrario, l'euro si smantellerà. Il rendimento del Btp decennale si attesta oltre il 3% (3,01%).

UFFICIALE: Fernando Alonso lascia la F1 nel 2019
E dall'anno prossimo? "Vediamo cosa ci riserva il futuro; nuove sfide entusiasmanti sono dietro l'angolo". Questo è un problema che lui ha: se non lo avesse avuto, avrebbe vinto molto di più visto il talento.

Dal vertice del governo non è emerso nessun riferimento all'obiettivo inerente il rapporto deficit/Pil e quindi rimane la forte incognita che a settembre si cerchi di forzare la mano con Bruxelles.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Bene soprattutto Saipem (+3%) che beneficia dell'upgrade di Barclays, mentre Mediaset segna un tonfo del 3,79%.

Share