Mezzo miliardo per l'emergenza

Share

Molti noti professori hanno parlato di effetti particolari di pioggia e vento intensi. "Penso che possiamo e dobbiamo dare molto alla città", ha esordito l'ad Giovanni Castellucci in una conferenza stampa dopo i funerali solenni delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, annunciando le misure che la società ha intenzione di prendere. È il nostro primo impegno. "Abbiamo un progetto che ci permette in otto mesi, tra demolizione e ricostruzione, di avere un nuovo ponte in acciaio", ha spiegato Castellucci. "Inoltre è previsto un indennizzo per chi sarà costretto ad abbondanare le case che si trovano ora sotto il ponte".

- 2) Fino a quando non sarà ripristinata la viabilità, da lunedì il pedaggio Bolzaneto Ovest e Voltri Prà fino all'Aeroporto sarà gratuito. Tutte le relazioni di cui sono a conoscenza davano uno stato di salute buono del ponte. "Però questo sarà oggetto di verifiche, di analisi della magistratura e di perizie e sarà prima priorità".

I soldi che la società metterà per il nuovo ponte, secondo l'ad, saranno mezzo miliardo di euro.

"Sulla base delle analisi fatte da strutture tecniche e progettisti, i ponti della nostra rete sono sicuri".

Atlantia: in Borsa ancora in forte calo, giù tutto il settore
I due gruppi, infatti, sono da mesi al lavoro sul dossier congiunto per rilevare assieme la societa' autostradale Abertis . Atlantia chiude in calo del 22,26% a 18,3 euro, dopo una seduta costantemente sottopressione.

I lavori decisi la scorsa primavera "non erano con una procedura d'urgenza ma ristretta". Perchè le imprese che potevano partecipare a un intervento così complesso dovevano essere selezionate. Si trattava comunque di interventi che non riguardavano "solo quel pilone" ma anche un altro rimasto in piedi, un "intervento per allungare nel tempo la vita utile dell'opera, come atto di cautela". Ma "parlare di numeri rischia di essere arido". È più rilevante l'aspetto tecnico. Sui tempi di ricostruzione siamo al lavoro, il conto dei costi non è una priorità. "Sentiamo fortemente la nostra compassione e la nostra vicinanza alle famiglie ma non riteniamo ci siano gli elementi necessari per prendersi la responsabilità dell'evento". E ancora: "Autostrade non è quotata in Borsa, lo è Atlantia". La mia unica attenzione e preoccupazione è cercare di aiutare a superare la crisi di Genova e della nostra azienda. "Ma bisogna studiare prima di parlare", ha detto l'ad Castellucci.

La società si è impegnata a ricostruire il ponte in 5 mesi dalla piena disponibilità delle aree. Ma abbiamo bisogno di autorizzazioni. "Ogni nostro progetto deve essere visto, valutato e approvato dal ministero come sapete" ha ricordato Castellucci.

L'incontro con la stampa è arrivato dopo le polemiche sui comunicati intempestivi di Ponzano Veneto, nonché sulle dichiarazioni a caldo dell'amministratore delegato Giovanni Castellucci (pure confermate dall'interessato anche a freddo) e, più in generale, sui rapporti tra la famiglia veneta e la stampa. La famiglia Benetton si pone davanti a questa tragedia "con grande dolore e con grande partecipazione". Tutto il sistema informativo di autostrade è stato sequestrato; a noi risulta che le due telecamere sono state rese disponibili alla magistratura. "Pretendiamo risarcimenti credibili e non vi sarà alcun baratto". "Faremo quanto nelle nostre possibilità per alleviare le loro sofferenze". "È uno strazio che mi porto nel cuore", ha detto Castellucci. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini al caffè della Versiliana a Marina di Pietrasanta (Lucca).

Share