Milan, Suso rilancia e vuole incontrare Elliott per un altro rinnovo

Share

Amo Milano e la mia famiglia è molto felice qui. Adoro questo club, qui sto bene e presto magari parlerò con la nuova proprietà per rinnovare il contratto. "Ho rinnovato a novembre e forse potremo farlo di nuovo presto", ha detto a Marca recentemente. "E' un orgoglio per me sapere di essere importante per la società". Anche se la Juventus ha vinto gli ultimi Scudetti, uno sa e sente che il Milan è uno dei club più forti. E' sempre bello vincere partite anche quando si è in preparazione. "Somiglia abbastanza alla Spagna, si mangia bene, si vive bene e il tempo non è male". Vorrei continuare, ma è chiaro che la Spagna è casa mia. Il livello della squadra cresce. "E' un giocatore che sa smarcarsi bene e che con la palla sa cosa fare, possiamo integrarci benissimo". "Mi piacerebbe godermi il calcio spagnolo". Bonucci? Perdiamo in leadership ed esperienza, ha portato diverse cose in una squadra molto giovane.

Uno dei fattori della permanenza in rossonero è stato finora Gennaro Gattuso: "Ha il DNA Milan".

Decreto dignità approvato dalla Camera: le novità introdotte
Approvati due interventi sulla scuola per i docenti diplomati e per i precari. Lo sconto vale per tre anni, tetto massimo 3.000 euro.

Nonostante il cambio di proprietà e le molte operazioni di mercato, c'è un giocatore che continua ad essere imprescindibile per il Milan: Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre. "Bonucci? Sentiva di aver fatto un passo indietro con il Milan". "Quest'anno, con l'allenatore all'inizio, l'obiettivo sarà giocare la Champions League". Ma il Milan non era disposto a negoziare.

Su Luis Enrique c.t.: "E' una persona che ha allenato all'estero ed è sicuro che guarderà anche ai giocatori che non giocano in Spagna". Ma questo succederà in un futuro lontano, per ora Suso ha la testa solo al Milan. "Sarebbe un sogno giocare all'Europeo o al Mondiale".

Share