MV Agusta Moto2: debutta il prototipo

Share

Già svelata anche la livrea della moto, che sarà ben diversa dal classico rosso-argento che per anni ha contraddistinto la MV Agusta nel reparto corse. La presa d'aria anteriore di forma romboidale rimanda al faro dei modelli di serie sportivi e il telaio a traliccio è un altro marchio di fabbrica delle moto italiane. Si chiama F2 il prototipo in questione e, come da regolamento, monterà il tre cilindri Triumph che dal prossimo anno sostituirà il motore Honda.

"Sono davvero orgoglioso di vedere il sogno di ricongiungersi al Campionato del Mondo di Motociclismo divenuto realtà", ha dichiarato il presidente della MV Agusta, Giovanni Castiglioni. "Desidero ringraziare tutti i nostri ingegneri, tecnici e progettisti, oltre allo staff del Forward Racing Team per aver realizzato questo progetto in così poco tempo. Ci sarà ancora molto da fare, ma step by step porteremo la moto ad essere competitiva".

Giacomo Agostini vince in sella alla MV Agusta il Gran Premio della Germania Ovest della classe 500: quella domenica di agosto di 42 anni fa terminava l'attività agonistica nel motomondiale della casa di Schiranna, attività che riprenderà il prossimo anno grazie all'accordo tra MV Agusta e Forward Racing Team.

Aereo precipita, passeggeri tutti salvi: come è avvenuto il miracolo in Messico
Secondo la stampa locale il velivolo era un Embraer E190, che ha 11 posti di business e 88 di economica. Soltanto a fiamme spente probabilmente si potrà tracciare un bilancio coerente di vittime e superstiti.

"Inseguo questo sogno sin dai tempi di Claudio (Castiglioni). - ha sottolineato Giovanni Cuzari, proprietario della squadra - Numerose volte ho insistito per tornare con MV Agusta in MotoGP, e, quando Giovanni ha preso il posto del padre, spesso l'ho spronato a credere in un progetto tanto ambizioso. Naturalmente c'è ancora molto lavoro da fare, ma passo dopo passo miglioreremo la nostra competitività".

"Ho avuto modo di conoscere da vicino il Centro Ricerche Castiglioni, il vero cuore di MV Agusta, e ora sono convinto che abbiamo tutto per realizzare un grande progetto: la passione e la professionalità del gruppo guidato da Paolo Bianchi, insieme alla mia fantastica squadra, che ringrazio individualmente, è sicuramente il giusto mix per poter puntare al meglio. Un grazie va, inoltre, a tutti coloro che hanno sostenuto e sostengono questo progetto, ora la parola passa al cronometro".

Share