Spread vola a 250. Borse in rosso, preoccupano i dazi

Share

Torna a essere preoccupante lo spread per l'Italia. Lo spread Btp-Bund vola a 246 punti base, dopo aver raggiunto un massimo oltre quota 250. Male molti indici italiani, soprattutto bancari. Parigi chiude a -0,6%, Londra -1%, Francoforte -1,6% e Ma- drid -1,02%.

Chiusura negativa per le piazze finanziarie europee con Milano che mette a segno la peggiore performance di giornata. Un movimento brusco che ha portato, ad esempio, lo spread Italia/Spagna a oltre 150 punti base.

Papa Francesco contro la pena di morte, riscrive il catechismo della Chiesa
Che Papa Francesco fosse assolutamente contrario alla pena di morte e che ne chiedesse l'abolizione in tutto il mondo lo si sapeva.

Il differenziale tra rendimenti del decennale italiano e quelli del tedesco di pari scadenza è decollato e si è riportato abilmente sopra i 260 punti base per poi ripiegare lievemente sopra i 255. Queste le maggiori perdite dei titoli italiani, mentre da registrare è anche la flessione dei principali titoli bancari italiani: Unicredit ha perso il 4%, Banco Bpm il 3,8% mentre IntesaSanPaolo ha perso il 3,5%. L'unico dato positivo è quello di Ferrari, che ha guadagnato un punto in percentuale.

Share