Vaccini. Conte: "Non ci saranno specifiche circolari sull'obbligo"

Share

Il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa ieri a Palazzo Chigi ha esposto punto per punto le strategie politico-finanziarie del Governo. "Le coperture per la manovra saranno prese da un'attenta ricognizione degli investimenti programmati e delle spese" e, assicura, "non andremo a toccare capitoli strategici come sanità scuola e ricerca".

LIBIA: ARRIVARE ALLE ELEZIONI IN MODO GRADUALE - Sul tavolo del governo anche la stabilizzazione della Libia che, assicura il premier, è "il nostro interesse primario". Altro tassello della manovra sarà anche "la riforma fiscale e il reddito di cittadinanza".

LIBIA - Riguardo alla Libia, il presidente del Consiglio osserva che "ha un rilievo strategico per l'Italia per ragioni storiche, geopolitiche e di vicinanza. E poi, lo dico anche alla luce della mia competenza, semplificazione normativa e burocratica, perché ritengo che il Paese sia imbrigliato da vincoli, lacci e lacciuoli". "Valuteremo ulteriori interventi se ci fossero ancora incertezze". Ad un cronista che gli chiedeva di una possibile chiusura dell'Ilva ha replicato: "Ma le pare che Di Maio sia così scriteriato da mandare a casa 14mila persone?". Capisco che vogliate ogni giorno risposte 'Tav sì o no' e i ministri esprimono le loro posizioni.

Sull'Iran: "Non ci sottraiamo agli impegni fin qui sottoscritti ma siamo disponibili a verificarne l'aggiornamento, anche in direzione più rigorosa".

Pirati dei Caraibi: in arrivo un sesto film, forse senza Johnny Depp?
Depp ha il ruolo di un detective della polizia di Los Angeles che cerca di indagare su un delitto ancora insoluto. " City of Lies - L'Ora della Verità" era previsto nei cinema il 7 settembre.

"Nell'incontro con Trump ho rappresentato che se ci sono dall'intelligence americana notizie che definiscono un quadro diverso da quello sin qui acquisito in termini di proliferazione nucleare, l'Italia deve essere disponibile a guardare alla sostanza" ha poi aggiunto. "Ci presenteremo a testa alta con un progetto ragionevole, saremo molto seri e duri ma non irragionevoli o scriteriato". "Se il Cda dovesse valutare che non c'è un profilo adeguato al suo interno non c'è una soluzione facile, cercheremo di non fare forzature, direi di arrivarci con tranquillità nel rispetto delle prerogative reciproche per non operare forzature". "Ha fatto tutte le vaccinazioni d'obbligo e questa è la linea del governo". "E io che non volevo festeggiare.", questa la didascalia. Sull'obbligatorietà dei vaccini la posizione del governo è "molto chiara", ribadisce Conte affermando di aver parlato questa mattina con il ministro della Salute, Giulia Grillo.

Caporalato. "La legge sul caporalato c'è ma non viene completamente applicata", quindi "dovremo intervenire per rafforzare il quadro delle tutele che sono già previste in quella legge". Stiamo valutando tutti gli aspetti. Sullo stallo il presidente non ha offerto una formula valida, "valuteremo", si è limitato a dire.

"Credo che sulle migrazioni i dati parlino per noi: abbiamo ridotto gli sbarchi, ci sono statistiche che siamo tra 80 e 85 per cento di sbarchi in meno. E' un risultato positivo perché significa meno rischi per i migranti nell'attraversamento del mar Mediterraneo", dal momento che i migranti non attraversano il mare con "navi da crociera lussuose in prima classe". E' una vicenda che abbiamo affrontato come al solito: abbiamo affrontato le candidature, le abbiamo discusse, il metodo migliore è che tutti partecipino e in modo molto franco si individui il profilo migliore. "Abbiamo sempre assicurato la presenza delle nostre motovedette e la possibilità di prendere a bordo persone vulnerabili, abbiamo però cambiato atteggiamento - sottolinea Conte -".

Share